Scacchi/Annotazioni di gioco

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.

Annotare il gioco è importante per uno scacchista, poiché consente una revisione della strategia propria e degli altri giocatori. Per annotare mossa per mossa una partita si fa ricorso alla notazione algebrica.

Notazione algebrica[modifica]

La notazione algebrica è un sistema per annotare ogni singola mossa di una partita. In questo libro verrà introdotta solo questo tipo (esistono altri tipi di notazioni), perché è quella più comunemente usata.

In cosa consiste[modifica]

La notazione algebrica consiste nell'indicare le coordinate dei pezzi mossi. Come abbiamo già detto la scacchiera è divisa in colonne (verticali) e in traverse (orizzontali). Le traverse sono numerate dall'1 all'8, mentre le colonne sono indicate con le lettere dalla A alla H. Per fare un esempio di come indicare una casa vediamo la scacchiera sottostante: alla x corrisponde la casa c5.

Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png
Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png
Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png
Chess d40.png Chess l40.png Chess xxd40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png
Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png
Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png
Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png
Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png Chess d40.png Chess l40.png

Qui sotto segue una scacchiera con tutte le coordinate. Alg chess notation.png Molte scacchiere hanno le lettere e i numeri scritti sui bordi di queste, ma non sempre sono presenti.
Inoltre deve essere indicata anche l'iniziale del pezzo mosso.

Iniziali dei pezzi[modifica]

Per indicare i pezzi mossi si usano le iniziali di questi. Le iniziali possono differire da lingua a lingua. Qui sotto segue l'elenco delle iniziali italiane:

  • Re = R
  • Donna = D
  • Alfiere = A
  • Torre = T
  • Cavallo = C
  • pedone = (p)[1]

Esempio[modifica]

Ecco un esempio di notazione algebrica:
3.Af1-b5, a7-a6

  • Il numero 3 indica che quella scritta di seguito è la terza mossa del Bianco e del Nero.
  • Af1-b5 indica che l'Alfiere (A) si è mosso partendo dalla casa f1 alla casa b5.
  • a7-a6 indica che il pedone (nota che l'iniziale del pedone non è stata scritta) si è mosso dalla casa a7 alla casa a6.

Simboli della notazione algebrica[modifica]

Nella notazione algebrica si possono usare dei simboli per indicare determinate azioni (come ad esempio l'arrocco). Qui sotto segue un elenco dei simboli utilizzati in questa notazione.

  • 0-0 arrocco corto (o dal lato del re)
  • 0-0-0 arrocco lungo (o dal lato della regina)
  • + scacco al Re
  • ++ scacco doppio al Re
    1. scacco matto
  • x cattura
  • = , ≈ i due giocatori sono pari in questa posizione
  • ⩲ , +/= il bianco è in posizione migliore
  • ⩱ , =/+ il nero è in posizione migliore
  • ± , +/- il bianco è in vantaggio
  • ∓ , -/+ il nero è in vantaggio
  • +- il bianco sta vincendo
  • -+ il nero sta vincendo
  • ∞ la posizione non è chiara
  • ∞/= , =/∞ compensazione per svantaggio di materiale
  • ○ spazio
  • ↑ iniziativa
  • ↑↑ , ↻ sviluppo
  • → attacco
  • ⇄ contrattacco
  • 1-0 Il Bianco vince (per scaccomatto, abbandono, scadenza del tempo, etc.)
  • 0-1 Il Nero vince (per scaccomatto, abbandono, scadenza del tempo, etc.)
  • ½-½ , .5-.5 patta
  • ! buona mossa
  • !! mossa eccellente
  • ? errore
  • ?? errore grave
  • !? mossa interessante, forse non la migliore
  • ?! mossa dubbia, ma non necessariamente sbagliata

Notazione abbreviata[modifica]

La notazione algebrica abbreviata è una variante della notazione algebrica completa (quella spiegata sopra). Come dice il nome di questa variante è più breve. L'uso di un tipo o di un altro non fa alcuna differenza.

In cosa consiste[modifica]

La notazione abbreviata consiste nello scrivere solo le coordinate di arrivo di un pezzo. Ad esempio:
Notazione completa
1.e2-e4, c7-c6
2.d2-d4, d7-d5
3.Cb1-c3, d5xe4
4.Cc3xe4, Cb8,d7
5.Dd1-e2, Cg8-f6??
&.Ce4-d6#

Notazione abbreviata
1.e4, c6
2.d4, d5
3.Cc3, dxe4[2]
4.Cxe4, Cd7
5.De2, Cgf6??
6.Cd6#

Note[modifica]

  1. Il pedone è sempre indicato senza alcuna lettera, ma è corretto anche usare la p minuscola
  2. Nella notazione abbreviata quando si deve scrivere una mossa in cui un pedone mangia un pezzo bisogna prima scrivere la lettera della colonna di partenza, seguito dal simbolo di cattura :, e poi la casa di arivo