Wikijunior lingue/Latino

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Wikijunior lingue
Wikijunior

Introduzione
Glossario

Lingue

Arabo
Catalano
Cinese
Coreano
Croato
Esperanto
Estone
Finlandese
Francese
Giapponese
Greco
Ebraico
Hindi
Inglese
Insubre
Italiano
Latino
Lituano
Piemontese
Polacco
Portoghese
Russo
Spagnolo
Svedese
Tedesco
modifica

Che sistema di scrittura utilizza?[modifica]

Il latino usa quello che oggi chiamiamo l'alfabeto latino. Questo alfabeto è una versione modificata dell'alfabeto greco, che ha sua volta è una evoluzione dell'antico alfabeto fenicio.

L'alfabeto latino è la base della maggior parte delle lingue europee ed è adottato da moltissime altre in tutto il mondo.

Una differenza con il nostro sistema di scrittura è che le lettere minuscole non erano utilizzate: esse vennero inventate solo otto secoli dopo la nascita di Cristo, mentre precedentemente si scriveva solo in maiuscolo.

I romani usavano una sola lettera (la "V") sia per la V che per la U. Queste due lettere furono distinte solo nel XV secolo

Nell'alfabeto latino le lettere J, e W non erano utilizzate: queste lettere furono inventate molto successivamente modificando la I e la V.

Curiosamente la lettera "K" veniva usata molto anticamente dai romani, ma per lunghi secoli smisero di usarla, preferendo scriverla come "C": essa rimase solo in alcune sigle (K significava infatti Kalendae, il primo giorno del mese, oppure Caeso, un nome proprio di persona), e si ricominciò ad usare nel medioevo per i nomi stranieri.

In Verde le parti del mondo in cui si usa l'alfabeto latino

Quante persone parlano questa lingua?[modifica]

Il latino è considerata lingua morta, vale a dire che nessuno oggigiorno la usa quotidianamente per comunicare con qualcun altro. Questo non toglie che ci sono ancora molte persone nel mondo che conoscono e studiano il latino per leggere i testi prodotti dalla letteratura latina. Gli studenti, che parlano una delle lingue romanze (italiano, francese, spagnolo, portoghese, rumeno e altre), imparano a conoscere il latino in ambito scolastico per poter comprendere nel modo migliore le propria storia. Si dice anche che il latino aiuti gli studenti nei processi di ragionamento.

Dove viene parlata questa lingua?[modifica]

Città del Vaticano ha come lingua ufficiale il latino, tuttavia il suo uso è ormai cessato. Duemila anni fa il latino era parlato nell'Impero Romano che si estendeva dal Portogallo all'Iraq, e dalla Bretagna al Nord Africa. Durante il Medioevo e nei primi anni dell'età moderna, il latino era la lingua predominante nella Chiesa e nelle università dell'Europa Occidentale. Molte parole latine sono ancora usate nel diritto, nella scienza e nella medicina.

Qual è la storia di questa lingua?[modifica]

Il latino fa parte delle lingue italiche. Il latino fu introdotto nella penisola italica per la prima volta nel XI o VIII secolo a.C. da popoli provenienti dal nord, che si insediarono nella regioni latine, soprattutto lungo le rive del Tevere, dove ebbe inizio la civiltà romana. Il latino fu influenzato dai dialetti celtici e dalla lingua etrusca (non indoeuropea) nel nord Italia; dal greco nell'Italia del sud.

La letteratura latina pervenutaci consiste quasi esclusivamente nel latino classico, il linguaggio letterario molto raffinato delle classi intellettuali del I secolo a.C. Così come noi non parliamo normalmente come dei libri stampati, La lingua parlata era molto diversa dal latino classico sia nella grammatica che nel vocabolario e anche nella pronuncia: si definisce latino volgare. Nonostante il latino sia rimasto la lingua principale per quanto riguarda la scrittura, il greco diventò la lingua parlata nell'aristocrazia ben educata, dato che la maggior parte dei testi studiati a Roma era scritta in greco. Nella metà più orientale dell'Impero Romano, che divenne in seguito l'Impero Bizantino, il greco sopravanzò il romano sia come lingua parlata che come lingua di scrittura.

Chi sono famosi scrittori di questa lingua?[modifica]

  • Gaius Julius Caesar (Giulio Cesare): un famoso generale romano che, successivamente, divenne il primo imperatore dell'Impero Romano. Narrò le sue battaglie nel De bello gallico.
  • Publius Virgilius Maro (Virgilio): famoso poeta che scrisse l'Eneide, poema epico, che narra le vicende dell'eroe Enea.
  • Marcus Tullius Cicero (Cicerone): probabilmente il più noto degli oratori romani, è conosciuto per il suo enorme contributo in materia di diritto e politica.
  • Titus Livius (Tito Livio): storico autore di Ab Urbe Condita, cioè "La storia della città di Roma dalla sua fondazione". I suoi scritti sono molto complessi.
  • Gaius Valerius Catullus (Catullo): Un poeta d'amore che scrive dei suoi amici, della sua donna, per insultare gli altri o per fare condoglianze.

Quali sono le espressioni usate in questa lingua?[modifica]

Latino Italiano
Ave Salve
Vale Arrivederci
Veni, vidi, vici Venni, vidi, vinsi
Magnum Opus Capolavoro
Per aspera, ad astra Mediante il duro lavoro, fino alle stelle
Nota Bene Nota Bene
Te amo Ti amo
Et E
Tu Tu

Ci sono canzoni/poesie/storie semplici che possa imparare?[modifica]

In Latino:

Si qui forte mearum ineptiarum
lectores eritis manusque vestras
non horrebitis admovere nobis.

Libri correlati[modifica]