Disposizioni foniche di organi a canne/Europa/Italia/Lazio/Città metropolitana di Roma/Roma/Roma - Basilica di Sant'Antonio da Padova all'Esquilino

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
CopertinaDisposizioni foniche di organi a canne/Copertina

EuropaDisposizioni foniche di organi a canne/Europa


Roma, basilica di Sant'Antonio da Padova all'Esquilino - Organo a canne.jpg
  • Costruttore: Mascioni (Opus 742)[1]
  • Anno: 1957[2]
  • Restauri/modifiche: Mascioni (1955, ampliamento)
  • Registri: 49
  • Canne: ?
  • Trasmissione: elettrica
  • Consolle: mobile indipendente, a pavimento nel presbiterio
  • Tastiere: 3 di 58 note (Do1-La5)
  • Pedaliera: concavo-radiale di 32 note (Do1-Sol3)
  • Collocazione: in due corpi: quello maggiore entro nicchia sopraelevata, al centro della parete semicircolare dell'abside; quello corale entro nicchia con grigliato alla destra del presbiterio
I - Corale espressivo
Principale 8'
Flauto 8'
Salicionale 8'
Ottava 4'
XV 2'
Ripieno 4 file
Tromba dolce 8'
Tremolo
Pedale Corale
Subbasso 16'
Bordone 16'
Coperto 8'
Flauto 8'
I - Positivo espressivo
Bordone 8'
Viola dolce 8'
Flauto 4'
Nazardo 2.2/3'
Piccolo 2'
Decimino 1.3/5'
Cornetto combinato
Clarinetto 8'
Voce celeste 8'
II - Grand'Organo
Principale 16'
Principale 8'
Flauto traverso 8'
Viola di gamba 8'
Dulciana 8'
Flauto camino 4'
Ottava 4'
Ripieno 8 file
Tromba 8'
Voce umana 8'
III - Espressivo
Controgamba 16'
Principalino 8'
Bordoncino 8'
Viola d'orchestra 8'
Flauto dolce 4'
Ottava 4'
Flautino 2'
Ripieno 5 file 2'
Oboe 8'
Voce corale 8'
Concerto viole 3 file
Tremolo
Pedale[3]
Basso acustico 32'
Contrabbasso 16'
Violone 16'
Basso 8'
Bordone 8'
Cello 8'
Ottava 4'
Bombarda 16'

Note[modifica]

  1. su progetto di Alessandro Santini.
  2. ampliamento di un organo Balbiani Vegezzi-Bossi del 1928.
  3. reale in Do1-Fa3.

Bibliografia[modifica]

  • Graziano Fronzuto, Organi di Roma. Gli organi delle quattro basiliche maggiori, Firenze, Leo S. Olschki Editore, 2007, pp. 36-37, ISBN 978-88-222-5674-4.

Altri progetti[modifica]