Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Piemonte/Città metropolitana di Torino/Carema/Carema - Chiesa di San Martino

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro


  • Costruttore: Felice Bossi di Bergamo (BG)
  • Anno: 1841
  • Restauri/modifiche: Carlo Vegezzi-Bossi (1893, modifiche)[1], Giuseppe Dal Molin di Torino (1930, restauro e modifiche), Ditta Marzi (1972, restauro conservativo)
  • Registri: 29
  • Canne: 1200 circa
  • Trasmissione: meccanica sospesa
  • Consolle: a finestra, al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 1 di 58 note (Do1-La5, Divisione Bassi/Soprani: Si2-Do3)
  • Pedaliera: piana parallela di 20 tasti per 17 note (Do1-Mi2) di cui le prime 12 reali e le restanti 5 ritornellanti. Ultimi 3 tasti azionanti accessori
  • Collocazione: in corpo unico, su cantoria in controfacciata
  • Accessori: Combinazione libera alla lombarda a pedalone, Ripieno a pedalone (a destra della pedaliera), Terza mano a manetta. Ultimi 3 tasti della pedaliera inserenti: Terza mano, Campanelli, Timpanone (a 3 canne). Pedaletto frontale sopra la pedaliera per Unione tasto al pedale.
Colonna di sinistra - Concerto
Campanelli[2]
Cornetto a tre canne Soprani[3]
Fagotto 8' Bassi
Trombe 8' Soprani
Clarone 4' Bassi
Corno inglese 16' Soprani
Flauto traverso 8' Soprani
Corno dolce 16' Soprani
Viola 4' Bassi
Ottavino 2' Soprani
Flautino 2' Bassi
Flauto in ottava 4' Bassi
Flauto in ottava 4' Soprani
Voce umana 8' Soprani
Tromboni 8' (ai Pedali)
Colonna di destra - Ripieno
Principale 16' Bassi[4]
Principale 16' Soprani
Principale 8' Bassi
Principale 8' Soprani
Ottava 4' Bassi
Ottava 4' Soprani
Decimaquinta 2'
Decimanona 1.1/3'
Vigesimaseconda 1'
Due di ripieno
Due di ripieno
Due di ripieno
Contrabbassi 16'+8' (ai Pedali)
Timpani (ai Pedali)

Note[modifica]

  1. Lo strumento fu smontato in occasione della ricostruzione della chiesa e successivamente rimontato. In quell'occasione fu sostituita la pedaliera
  2. Registro asportato
  3. 3 file: XII-XV-XVII
  4. da Do2

Bibliografia[modifica]

  • Organalia: 60 organi della provincia di Torino, 1998-2004, Torino, Printing Stars, 2004, ISBN non esistente.

Collegamenti esterni[modifica]