Vai al contenuto

Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Toscana/Città metropolitana di Firenze/Campi Bisenzio/Campi Bisenzio - Pieve di Santo Stefano

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Indice del libro


  • Costruttore: Pietro Agati
  • Anno: 1773[1]
  • Restauri/modifiche: ?
  • Registri: 26
  • Canne: ?
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra, al centro della parte anteriore della cassa
  • Tastiere: 1 di 51 note con prima ottava cromatica estesa (Do1-Re5, Bassi/Soprani Sol#3/Sol3)
  • Pedaliera: a leggio di 17 note con prima ottava cromatica estesa (Do1-Mi2), costantemente unita al manuale
  • Collocazione: in corpo unico, al centro della cantoria a ridosso della parete di fondo dell'abside
  • Accessori: Timpano,[2] Usignoli, Tirapieno,[3] Terza mano soprani
Fila superiore
Principale 8' Bassi[4]
Principale 8' Soprani[5]
Ottava 4'
Decima quinta 2'
Decima nona 1.1/3'
Vigesima seconda 1'
Vigesima sesta-Vigesima nona 2/3'
Flauto traverso 8' Bassi
Fila mediana
Contrabbassi 16'+8'+4' (al Pedale)
Campanelli Soprani
Fila inferiore
Flauto traverso 8' Bassi
Flauto traverso 8' Soprani
Flauto in selva 8' Bassi
Flauto in selva 8' Soprani
Flauto a becco 4' Bassi[6]
Flauto a becco 4' Soprani
Cornetto primo 2 file 4' Bassi[7]
Cornetto secondo 2 file 2' Bassi[8]
Cornetto 4 file 4' Soprani
Voce umana 8'[9]
Tromba 8' Bassi
Tromba 8' Soprani
Rinforzo di tromba 8' Soprani
Clarone 4' Bassi
Violoncello 4' Bassi
Mosetto 8' Soprani

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. inaugurato il 10 agosto 1773 da Domenico Gherardeschi.
  2. a tre canne.
  3. dall'Ottava 4'.
  4. 5 canne in legno aperte in Do1-Mi1, e 26 in stagno in facciata in Fa1-Fa#3; raddoppio all'unisono di 7 canne in Do3-Fa#3.
  5. raddoppio all'unisono di 20 canne in Sol3-Re5.
  6. le prime 10 canne sono in comune con l'Ottava 4'.
  7. 4'+2.2/3'.
  8. 2'+1.3/5'.
  9. da Do3.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]