Le farfalle diurne del Parco del Curone/Le specie che troviamo nel Parco/Celastrina argiolus

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Nome sientifico[modifica]

Celastina argiolus

Nome comune[modifica]

Piccolo argo, celastina

Famiglia[modifica]

Lycaenidae

Colore[modifica]

I maschi si distinguono dalle femmine perché hanno il colore azzurro celeste più marcato, con sottili margini neri. Le femmine hanno il colore più chiaro con margini spessi e scuri.

Dimensione[modifica]

L'apertura alare è compresa tra 26 e 34 mm.

Habitat[modifica]

Predilige i boschi. Spesso vola alto. Ama la melata delle piante più che il polline, ecco perché spesso si trova sulle foglie.

Ciclo biologico[modifica]

Le uova vengono deposte tre volte all’anno sull’agrifoglio in primavera e in estate sull’edera. Nelle ultime generazioni le crisalidi sono svernanti.

Pianta nutrice[modifica]

Il bruco si nutre delle foglie di agrifoglio, edera, rovo e di altri arbusti. I bruchi vivono in simbiosi con formiche, infatti secernono un liquido che piace alle formiche, le quali in cambio forniscono loro protezione.

Dove trovarla[modifica]

Si trova nel Parco del curone.

Periodo di volo[modifica]

Vola da marzo ad agosto.