Software libero a scuola/Una Wiild senza Wii

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

UNA WIILD SENZA WII Scopo di questa pagina è raccogliere, come intuibile dal titolo, alcune alternative "open" al sistema punta/clicca basato su Wiimote, pur restando nell'ambito WiildOS. Per ogni "progetto" ho elencato quali sono a mio avviso PRO e CONTRO.

PROGETTO 1 : MOUSE PEN Una descrizione piuttosto dettagliata dell'esperienza può essere reperibile in un post del mio BLOG. In sintesi, l'obbiettivo era di sfruttare il dispositivo di puntamento chiamato "mouse-pen":

File:Http://ipazzportusa.com/wp-content/uploads/2013/12/iPazzPort™-Optical-Mouse-Pen-2.4Ghz-RF-in-Red-with-LeftRight-Click-DPI-Speed-Adjustment-and-Scroll-Wheel-AAA-Battery-Powered-one-battery-included-KP-810-26RD-0-310x310.jpg align="left" File:Http://www.ebuyfromchina.com/media/catalog/product/cache/3/image/500x500/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/1/ /1 9 9.jpg width="341" height="341" Sostanzialmente è un mouse ottico e wireless, montato su un manufatto a forma di pennarello a sezione rettangolare.

Una volta impostato azzerato il fattore di accelerazione ed impostato il corretto fattore di spostamento con i parametri di "xinput", si riesce ad ottenere un sistema di puntamento utilizzabile in qualsiasi superficie (possibilmente non lucida) sulla quale viene proiettato il SO. ||= PRO ||= CONTRO || || * basso costo (~10€ in amazzonia o sulla baia)

  • plug & play su qualsiasi sitema Linux-Based (e non)
  • una volta impostato, non è necessaria ricalibrazione (va costruito uno script...)
  • due tasti + scroll sempre disponibili
  • portabilità || * necessario trascinamento con contatto sulla "lavagna" per lo spostamento
  • ombra della mano se il proiettore non è short-throw (nasconde la freccia del mouse)
  • difficoltà nello spostamento (allineamento asse X/Y) dovuto alla possibile rotazione sull'asse longitudinale ||

L'esperienza è stata positiva tuttavia i "contro" sono tali da rendere questa alternativa difficilmente applicabile in un contesto in cui l'ergonomia dei dispositivi di puntamento è fondamentale. Attualmente il progetto è sospeso, la parte mancante è comunque il solo script di calibrazione (riconoscimento ed identificazione dispositivo + attribuzione parametri xinput + inserimento regole udev o analogo).

PROGETTO 2 : ULTRASUONI Tracciamento posizione mendiante sensori ad ultrasuoni :

[[image:https:c808ea32-a-62cb3a1a-s-sites.googlegroups.com/site/touchstyle/Home/XY.png?attachauth=ANoY7cph2aoVSKu_IElirqU4wFMC4F2cQjFt6FNzK5c1mchupqbwIyZHpZKtnLAAgwEH5kunvbnrhXVxyANy-jxb4LAxUkHF7OtdiYrV0OscTZh9pcotgEZNVEL3-zy1NfPILqHTdXoP_AdETgIEXlDFQnUGS_rZlEtSt_zZwptUq7o1GkByzwDulVB644WLAtwd8UPtOh6jvU4M4GcyF8u2N9nLj9qN_w%3D%3D&attredirects=0]]

Il sistema è costituito da quattro sensori ad ultrasuoni per Arduino/Raspberry che hanno la caratteristica di fornire un segnale in tensione pari alla distanza di interruzione del fascio sonoro, analogo al sistema ad ecoscandaglio:

File:Http://i1.wp.com/tuixte.files.wordpress.com/2013/03/ultrasonic sensor schema.jpg?resize=468,211 File:Http://miniimg.rightinthebox.com/images/384x384/201208/ksxpjy1346397831272.jpg width="259" height="259"

La collocazione del puntatore (punto arancione) ha coordinate riferite alla superficie proiettata (x,y), che possono essere calcolate come distanza tra i 4 sensori interpolando a,b,c,d (ne basterebbero tre, con quattro si ottiene maggior copertura e maggior orprecisione grazie alla ridondanza).

|| POSSIBILI PROBLEMI || POSSIBILI SOLUZIONI || || * || ||


UNDER COSTRUCTION