Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/India-4: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Nessun oggetto della modifica
====I caccia====
Per parlare dell'Indian Navy moderna, nulla di meglio delle sue unità navali di punta, sopratutto se sono anche le più moderne (cosa non necessariamente vera, vedi le portaerei): i caccia classe 'Delhi'. In questo modo, come sempre accade per le Marine, sarà possibile osservarne 'lo stato dell'Arte', e quindi fare il punto sui vari programmi e sottosistemi che costituiscono una moderna nave da guerra, e che in genere sono condivisi con altre unità, anche estere.
 
Tornando ai Delhi, questi hanno cominiciato la loro carriera nella Marina Indiana il 15 novembre 1997, con la prima delle 3 navi della classe accettata in servizio. Queste grandi unità sono state progettate in India, ma nondimeno hanno una precisa impronta 'russa' per almeno 3 ragioni: perché l'OKB Severnoye è stato interessato alla loro progettazione, sia perché queste navi rappresentano la logica evoluzione dei precedenti Rajput, ovvero i Kashin prodotti per l'India, e infine perché come tali sono stati equipaggiati prevalentemente con sistemi sovietici-russi. La progettazione vide impegnato il Direttorato per la Progettazione della Marina Indiana, l'Organizzazione per la ricerca e sviluppo della Difesa, la Bharat electronicd e infine i cantieri Magazon Dock Ltd, Mumbai, che ne hanno curato la costruzione.
[[Immagine:Destroyer_INS_Mysore.jpg|330px|left|thumb|Il nuovo INS MYSORE]]
Tornando ai Delhi, questi hanno cominiciato la loro carriera nella Marina Indiana il 15 novembre 1997, con la prima delle 3 navi della classe accettata in servizio. Queste grandi unità sono state progettate in India, ma nondimeno hanno una precisa impronta 'russa' per almeno 3 ragioni: perché l'OKB Severnoye è stato interessato alla loro progettazione, sia perché queste navi rappresentano la logica evoluzione dei precedenti Rajput, ovvero i Kashin prodotti per l'India, e infine perché come tali sono stati equipaggiati prevalentemente con sistemi sovietici-russi. La progettazione vide impegnato il Direttorato per la Progettazione della Marina Indiana, l'Organizzazione per la ricerca e sviluppo della Difesa, la Bharat electronicd e infine i cantieri Magazon Dock Ltd, Mumbai, che ne hanno curato la costruzione.
 
La capoclasse è stata consegnata al costo di circa 585 milioni di dollari. Essa era originariamente nota come Project 15, e il relativo lavoro iniziò fin dai primi anni '80, con un 'congelamento' delle caratteristiche attorno al 1988 e il varo nel 1991. Originariamente l'entrata in servizio avrebbe dovuto avere luogo nel 1995, ma vi sono stati inconvenienti di non poco conto, come le riduzioni di budget degli inizi anni '90, nonché il crollo dell'URSS, che essendo il fornitore di molti sistemi ha finito col compromettere la tempistica prevista. Insomma, come per tutti i programmi navali militari di una certa ambizione e complessità problemi economici, tempi di realizzazione, tagli ai bilanci e riprogettazioni per rimediare alla rapida obsolescenza delle tecnologie ma sopratutto delle filosofie, specialmente tra gli anni '80 e i '90, anche se la fine della Guerra fredda ha interessato relativamente l'India: infatti, la 'sua' guerra fredda l'ha combattuta contro il Pakistan e anche Cina, e con queste nazioni ben poco è cambiato prima e dopo il 1991. In ogni caso, chiaramente i lunghi tempi di realizzazione hanno reso molte delle attrezzature alquanto obsolete o quantomeno nella necessità d'essere aggiornate per consentirne la piena efficienza.
[[Immagine:Ins_mumbai-Fremantle-2001.jpg|350px|right|thumb|L'INS MUMBAI]]
6 953

contributi

Menu di navigazione