Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Svizzera"

Jump to navigation Jump to search
 
Le caratteristiche del SG510-4, con cartuccia 7.62 mm NATO erano: peso 4.45 kg, lunghezza 1.016 m, della canna 505 mm, cadenza di tiro 600 c. min, v. iniziale 790 ms, caricatore da 20 colpi. Un'altra arma molto originale, una specie di Kalasnikov svizzero era la AK53, con otturatore fisso e canna mobile. Era in sistema che riduceva l'ingombro ma presentava l'inconveniente di far partire un colpo oppure di inceppamenti.
 
[[Immagine:Caroline-profile-p1000516.jpg|250px|left|thumb|L'StuG-90]]
Dal momento che gli svizzeri sono altamente interessati ai tiri a lunga distanza e maestri in meccanica di precisione, Con l'StuG-90 hanno fatto un fucile d'assalto che, pur essendo in calibro 5.56x45 mm NATO, ha come specialità quella di sparare con precisione ben oltre i 200 metri. Esso è un'arma adatta a sfruttare gli ampi campi di tiro della montagna svizzera. Il prezzo è ovviamente quello di avere un'arma pesante e lunga più del normale. La sua lunghezza è molto congrua, ma se non altro l'arma appare molto armoniosa e di bell'aspetto. Ne sono state ordinate qualcosa come 600.000 esemplari.
 
 
6 953

contributi

Menu di navigazione