Aeromodellismo/Apparecchi di radiocomando/Interfaccia PIC: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
Robot: Automated text replacement (-(<br />|<br>|<br/>|</br>|<BR>|<BR />|<BR/>|</BR>) +\n\n)
m (Robot: Automated text replacement (-(<br />|<br>|<br/>|</br>|<BR>|<BR />|<BR/>|</BR>) +\n\n))
=Introduzione=
 
I simulatori di volo per aeromodelli come [[Aeromodellismo/Simulatori/FMS|''FMS'']] hanno la caratteristica di poter prendere i segnali direttamente dalla porta seriale della trasmittente. Questa porta ha una definizione dei pin variabile da marca/modello, comunque qualche informazione si trova sulla Rete.<BR>
 
 
I produttori di trasmettitori difficilmente inseriscono il cavetto di interfacciamento al PC quindi è necessario costruire un semplice dispositivo elettronico di interfacciamento che permetta di rendere compatibili i segnali.
 
=Interfaccia seriale per trasmittenti di tipo analogico=
 
Sul mercato hobbistico è possibile trovare molti produttori di dispositivi di interfacciamneto, quasi sempre su seriale, in quanto da Windows Xp in poi la porta parallela del PC non è gestita in modo nativo (al suo posto vi è la porta USB). Tali dispositivi hanno un prezzo che varia da 20 a 40 Eur si trovano facilmente dai rivenditori di materiale.<BR>Non è comunque difficile costruire uno di questi cavetti ed interfacciare il cavetto alla propria trasmittente, per chi si diletta di eltronica è anche una buona occasione per capire come vengono modulati i segnali dalla trasmittente.
 
Non è comunque difficile costruire uno di questi cavetti ed interfacciare il cavetto alla propria trasmittente, per chi si diletta di eltronica è anche una buona occasione per capire come vengono modulati i segnali dalla trasmittente.
 
==Modulazione del segnale==
{| align="left" valign="top" border="0"
|[[Immagine:PICInterface_TreniSegnali.png|thumb|400px|left|Schema dei segnali in uscita dal trasmettitore]]
|Il segnale è composto da onde rettangolari di ampiezza (A) mediamente pari a 1,5 ms, questa può variare da 1 a 2 ms in funzione della posizione dello stick, infatti l'ampiezza di tale onda è quella che definisce la posizione che avrà il servo.<BR>Ogni treno di onde è seguito da un intervallo piuttosto lungo (normalmente 8 ms) in modo da permette al ricevitore di individuare l'inizio del treno di segnali.<BR>Ad ogni onda del treno vi è associato un canale, nell'esempio qui di fianco il treno è composto da 5 onde rettangolar (A1..A5), pari a 5 canali (CH1..CH5).
 
Ogni treno di onde è seguito da un intervallo piuttosto lungo (normalmente 8 ms) in modo da permette al ricevitore di individuare l'inizio del treno di segnali.
 
Ad ogni onda del treno vi è associato un canale, nell'esempio qui di fianco il treno è composto da 5 onde rettangolar (A1..A5), pari a 5 canali (CH1..CH5).
|-
|[[Immagine:PICInterfaceMultiplex_CH4_Minimo_Tutti_7_Canali.png|thumb|400px|left|Visualizzazione dei treni di onde con il canale 4 posto al minimo]]
 
=Link utili=
* http://www.svensktmodellflyg.se/fms_index.asp?page=manual#Pic
* http://www.svensktmodellflyg.se/fms_index.asp?page=manual#Pic <BR>Sito legato al simulatore di volo [[Aeromodellismo/Simulatori/FMS|''FMS'']] che affronta la problematica di gestione dell'interfacciamento con tra il simulatore e le trasmittenti tramite l'interfaccia PIC. E' necessario avere conoscenze di elettronica.
 
* http://www.svensktmodellflyg.se/fms_index.asp?page=manual#Pic <BR>Sito legato al simulatore di volo [[Aeromodellismo/Simulatori/FMS|''FMS'']] che affronta la problematica di gestione dell'interfacciamento con tra il simulatore e le trasmittenti tramite l'interfaccia PIC. E' necessario avere conoscenze di elettronica.
 
* http://users.belgacom.net/TX2TX/tx2tx/english/tx2txgb1.htm
 
* http://users.belgacom.net/TX2TX/tx2tx/english/tx2txgb1.htm <BR>Spiega in modo assai chiaro la tecnca di mudulazione del segnale ([[Aeromodellismo/Radiocomando/PPM|PPM]])
34 907

contributi

Menu di navigazione