Libro di cucina/Ricette/Paciarella: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Il mattino seguente sminuzzare l'impasto con le mani (o con il passaverdura per avere una grana più fine), lavare bene l'uvetta, asciugarla su uno strofinaccio e terminare di aggiungere gli altri ingredienti.
Imburrare molto bene la teglia (meglio se alta) e spargere del pane grattuggiato; poi versare l'impasto e mettere in forno ben caldo. quando avrà assunto un bel colore scuro-cioccolato, infilare uno stuzzicadenti e controllare che, quando estratto, sia ben asciutto per sapere se è cotta; a questo punto lasciar raffreddare a forno spento.
 
N.b.''Nota bene:'' il dolce è più buono il giorno seguente.
0

contributi

Menu di navigazione