C/Compilatore e precompilatore/Header: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
(cambio avanzamento a 75%)
Nessun oggetto della modifica
 
{{IndexItem|File di header}}
Nella tradizione del linguaggio C si fa uso di file di intestazione, ovvero porzioni di codice, in cui, tra le altre cose, si vanno a mettere i prototipi delle funzioni e le dichiarazioni delle variabili globali, a cui tutto il programma deve poter accedere.
 
Per semplificare questo lavoro di fusione, spesso un file incluso ne include automaticamente altri, da cui il proprio codice può dipendere.
 
Quando i programmi superano certe dimensioni, può essere conveniente suddividere il sorgente in più files; allo scopo, bisogna definire le {{IndexItem|variabili}}variabili utilizzate dai vari moduli come {{IndexItem|extern}}<tt>extern</tt>. La soluzione migliore si rivela spesso la seguente: si scrive un '''''header file''''' contenente tutte le dichiarazioni per le variabili e le variabili condivise dai vari moduli. Poi, si include l'header in ciascuno dei moduli che ne fanno uso. Segue un esempio (abbastanza banale):
// file mio_header.h
extern int miavariabile;
intvoid mostra(void);
</source>
 
#include<stdio.h>
#include "mio_header.h"
intvoid mostra(void)
{
printf("\t %d \n" , miavariabile);
}
</source>
printf("\t Hai inserito:");
mostra();
return 0;
}
</source>
451

contributi

Menu di navigazione