Giapponese/Forme onorifiche: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
continuo
m (avanzamento)
(continuo)
#''Morau,yaru,kureru'' si usano normalmente negli ambiti familiari.
#I familiari sono considerati uguali.
===[[Giapponese/Forma in te|Forma te]]===
{{Avanzamento|50%|29 novembre 2013}}
Il verbo dare,sempre usando il vocabolo giusto nel contesto appropriato, vogliono dire ''fare un favore''. Per esempio:
*先生に書きて上げます''sensei ni kakite agemasu'','''scrivo per il maestro'''.
Se si usa ''itadaku'' o ''morau'',si esprime di '''ricevere un favore'''.
==Prefissi e suffissi==
Prima dei sostantivi possono essere apposti i prefissi onorifici ''o,go''お、ご.
Dopo i '''nomi di persona''',sia comuni che propri,si possono apporre i suffissi ''san,sama(più gentile)'' さん、様.
*N.B. ''Sama'' viene usato di regola per i destinatari di lettere.
 
Questi prefissi e suffissi possono indicare anche cose senza alcun rapporto con le persone, e anche cose che appartengono ad altri(in questo caso,cade l'aggettivo possessivo).
 
{{Avanzamento|5075%|29 novembre 2013}}
[[Categoria:Giapponese|Forme onorifiche]]
131

contributi

Menu di navigazione