Differenze tra le versioni di "Antologia ebraica/Tra Dio e Uomo"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Sono quindi le mani di Mosè che fanno vincere o perdere la battaglia? No, ciò che significa è che sempre quando Israele guardava in alto e abbandonava il proprio cuore al Padre che è nei cieli, prevaleva, e quando non lo faceva, cadeva.<br/>
E parimenti sta scritto: "Il Signore disse a Mosè: «Fòrgiati un serpente velenoso e mettilo sopra un’asta: chiunque sarà morso, se lo guarderà, resterà in vita». Mosè allora fece un serpente di bronzo e lo mise sopra un’asta; e avveniva che, quando un serpente mordeva qualcuno, se questi guardava il serpente di bronzo, restava in vita."<br/>
È allora il serpente che uccide o rivivifica? No! Sempre quando Israele guardava in alto e abbandonava il proprio cuore al Padre nei cieli, era guaritosanato, ma se faceva altrimenti, venivaera distrutto.<ref name="Talmud"/>
 
===Salari===
Antigono, uomo di Soko, usava dire: Non fate come quei servitori che stanno appresso al padrone per ricevere una mancia, ma siate come servitori che non si aspettano mance e hanno timor del cielo.
 
===Suoi===
[[w:Eleazar ben Judah di Bartota|Rabbi Eleazar di Bartota]] dice:<br/>
Date a Dio ciò che è suo —<br/>
poiché voi e il vostro sono suoi.<br/>
Ciò viene espresso anche da [[w:Davide|Davide]]:<br/>
"Poiché tutto viene da Te;<br/>
e noi Ti abbiamo dato quello che dalla Tua mano abbiamo ricevuto" (1 Cr. 29:14).
 
===I passi dell'uomo===
"E il Signore disse a Mosè...<br/>
Ecco, io starò davanti a te, là sulla roccia in Horeb." (Esodo 17:6).<br/>
Il Santo, che sia benedetto, gli disse:<br/>
"In ogni luogo dove troverai un segno lasciato dai passi dell'uomo, là Io sarò con te."<ref name="Talmud"/>
 
===Ogni giorno===
Disse Re Davide:
Io renderò testimonianza dell'amore del Santo, che sia benedetto, e dei benefici che Egli conferisce a Israele, ogni ora, e ogni giorno.
Giorno dopo giorno l'uomo è venduto, e ogni giorno è riscattato; ogni giorno l'anima dell'uomo gli viene presa e consegnata al custode; l'indomani gli viene restituita; poiché sta scritto:<br/>
"Nelle Tue mani io rimetto il mio spirito:<br/>
Tu mi hai riscattato, o Signore, Dio di verità" (Salmi 31:5).<br/>
Ogni giorno gli accadono miracoli, come a coloro che uscirono dall'Egitto,<br/>
ogni giorno egli vive la redenzione, come coloro che uscirono dall'Egitto,<br/>
ogni giorno viene nutrito al seno di sua madre,<br/>
ogni giorno è punito per le sue azioni, come un bambino dal suo maestro.<ref name="Talmud"/>
 
===Il tutto===
I nostri maestri dissero:<br/>
Anche quelle creature che tu ritieni superflue nel mondo, come le mosche e le pulci e le zanzare, anche loro fanno parte della creazione del mondo.<br/>
Tramite tutto il Santo, che sia benedetto, rende manifesta la Sua missione, anche mediante il serpente, anche attraverso la zanzara, persino con la rana.<ref name="Talmud"/>
 
===Uomo e cosa===
Ben Azzai usava dire:<br/>
Non ritenere nessun uomo insignificante e nessuna cosa improbabile,<br/>
poiché non c'è uomo che non abbia la propria ora,<br/>
e non c'è cosa che non abbia il proprio posto.<ref name="Talmud"/>
 
==Il volto dell'uomo==
9 960

contributi

Menu di navigazione