Geografia generale ed economica/Come cambia la popolazione mondiale: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
La '''popolazione mondiale''' cresce molto velocemente, nel 1200 gli abitanti della terra erano 400 milioni, all'inizio del novecento erano circa 1,5 miliardi. Nel corso del secolo , l''''aumento della produzione agricola''', il '''calo della mortalità''' (il numero dei morti rispetto a quello dei vivi) e i '''progressi della medicina''' hanno favorito la crescita della popolazione mondiale, che oggi sfiora i '''7,2 miliardi'''. Secondo stime dell'ONU nel '''2050''' la terra ospiterà '''9,6 miliardi''' di persone.
[[File:World population pie chart.PNG|left|thumb|grafico popolazione mondiale]]
 
== Popolazione ==
La popolazione non è distribuita in modo omogeneo tra le varie regioni del mondo: quasi '''6 miliardi di persone''' risiedono nei '''paesi meno sviluppati economicamente''', mentre circa '''1,2 miliardi''' vivono nelle '''regioni più sviluppate''', come Europa, America del nord, Giappone.
[[File:World population pie chart.PNG|left|thumb|grafico popolazione mondiale]]
== Tasso di crescita/fecondità ==
[[File:World population (UN).svg|thumb]]Il '''tasso di crescita''' (aumento) della popolazione no è equilibrato: nei paesi più poveri il '''tasso di fecondità''', cioè il '''numero medio di figli per donna,''' è superiore a 4 figli per donna, nei paesi ricchi la media è 1,6. A volte queste differenze sono molto evidenti: per esempio l'Italia ha in media 1,4 figli per donna, mentre la Somalia ne ha 6,3.
25

contributi

Menu di navigazione