Geografia generale ed economica/Come cambia la popolazione mondiale: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
== Popolazione ==
La popolazione non è distribuita in modo omogeneo tra le varie regioni del mondo: quasi '''6 miliardi di persone''' risiedono nei '''paesi meno sviluppati economicamente''', mentre circa '''1,2 miliardi''' vivono nelle '''regioni più sviluppate''', come Europa, America del nord, Giappone.
[[File:World population pie chart.PNG|left|thumb|grafico popolazione mondiale]]
== Tasso di crescita/fecondità ==
[[File:World population (UN).svg|thumb]]Il '''tasso di crescita''' (aumento) della popolazione no è equilibrato: nei paesi più poveri il '''tasso di fecondità''', cioè il '''numero medio di figli per donna,''' è superiore a 4 figli per donna, nei paesi ricchi la media è 1,6. A volte queste differenze sono molto evidenti: per esempio l'Italia ha in media 1,4 figli per donna, mentre la Somalia ne ha 6,3.
 
== Nazioni più popolose ==
[[File:World population pie chart.PNG|left|thumb|grafico popolazione mondiale]]
La nazione più popolata del mondo è la '''Cina''', con oltre 1 miliardo e 300 milioni di abitanti, e l''''India''', con oltre 1 miliardo e 200 milioni.
 
Tuttavia le '''famiglie contadine''' avevano bisogno di molti figli per portare avanti il duro lavoro nelle campagne,nelle zone rurali essendo lontani dal potere centrale, era facile sfuggire ai controlli, così, spesso di nascosto, molte coppie facevano più figli.
 
Queste leggi causarono l'<nowiki/>'''infanticidio femminile''' cioè l'uccisione delle figlie femmine ritenute un peso per la famiglia. Con l'introduzione dell'ecografia prenatale si cominciò a praticare l''''aborto selettivo''', per sbarazzarsi dei feti di sesso femminile. Tutto questo nel corso degli anni ha portato a un '''squilibrio di genere''' nella popolazione cinese: in cina nel 2013 c'erano 122 maschi ogni 100 femmine contro una media mondiale di 106 su 100.
[[File:Politica del figlio unico.png|left|thumb|piramide delle età in Cina nel 2015]]
Nel 2013 il governo cinese ha abolito la politica del figlio unico, consentendo alle coppie di avere due figli.
25

contributi

Menu di navigazione