Torah per sempre/Due Torah? Scritture e rabbini: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
fin dal principio, dagli inizi della terra.|Proverbi 8:22,23<ref>[https://www.biblegateway.com/passage/?search=proverbi+8%3A22%2C23&version=CEI;LND;NR2006 Proverbi 8:22,23]</ref>}}
 
Diventa esplicito nei riferimenti del pseudoepigrafico ''Libro dei Giubilei'' pseudoepigrafico, composto tra il 160 e il 150 a.E.V., quando cita le "tavole celesti" su cui è iscritta la legge (cfr. [http://www.giovannigiorgi.it/dwn/apocrifi/Libro_dei_Giubilei.pdf 3:31]).
 
Entrambi i temi distanziano la Torah dalla dottrina cristiana. Mosè non è un essere semidivino, ancor meno una "incarnazione" del divino, ma totalmente mortale, e sebbene lo sia riceve la Torah "nell'alto"; la Torah stessa è eterna, precedente alla creazione, pertantro non soggetta a cambiamenti o "completamenti" mediante una "nuova alleanza".
 
''Midrash tanḥuma''<ref>[[w:Vayelech|Parashat "Vayelekh"]]. ''Midrash tanḥuma'' esiste in diverse versioni, e la sua composizione è di data incerta, ma quasi sicuramente non prima del X secolo. C'è un passo parallelo in un'altra midrash, ''Midrash aseret hadibrot''.</ref> chiede: "Su cosa era scritta la Torah prima di essere data? Non poteva essere scritta su argento e oro, poiché non esistevano prima che il mondo fosse creato... [fu scritta] sul braccio del Santo, che sia benedetto." Chiaramente questa è omelia, non storia; mito, non memoria. Qualsiasi "traduzione" nel linguaggio della storia, qualsiasi risoluzione della metafora, ne limiterebbe le risonanze, le possibilità di significato. Ci dice:
#La Torah è da Dio e deriva dalla Sua potenza (il suo "braccio") ed essere.
#Gli insegnamenti della Torah sono pertinenti sempre e ovunque.
#La Torah dà significato e scopo alla vita in questo mondo.
 
Ciò che ''non'' dice è che:
*La Torah è un documento reale, che cita nomi e definisce avvenimenti futuri, ed esisteva prima del tempo della creazione.
*La Torah è un'entità metafisica indipendente dalla realtà umana.
 
Entrambe queste affermazioni ''furono fatte'' successivamente, come vedremo, e la seconda viene sottintesa dalla midrash della Torah preesistente. Tuttavia, interpretare midrash come storia vuol dire fraintendere la natura del suo discorso.
 
Altre narrazioni talmudiche evidenziano le qualità della Torah, come la sua delizia, il conforto che arreca, la sua capacità di liberare dall'angoscia e dalla sofferenza, il suo ruolo di completamento dell'amore divino.
 
== La Torah Scritta e la Torah Orale ==
13 222

contributi

Menu di navigazione