Differenze tra le versioni di "Storia della letteratura italiana/Tra realismo e sperimentazione"

Jump to navigation Jump to search
m (modifiche minori)
[[w:Luciano Bianciardi|Luciano Bianciardi]] (Grosseto, 14 dicembre 1922 – Milano, 14 novembre 1971) ha condotto un confronto acre e beffardo con la società industriale e la cultura di massa. Tra le sue opere si ricordano ''La vita agra'' (1962) e ''La battaglia soda'' (1964).<ref name="Ferroni1083" />
 
[[w:Giuseppe Berto|Giuseppe Berto]] (Mogliano Veneto, 27 dicembre 1914 – Roma, 1º novembre 1978) riversòpubblicò con successo nel 1946 l'esperienza'Il dellcielo è rosso'angoscia', un romanzo influenzato dalla narrativa americana riconducibile al neorealismo. A questo seguirono ''Le opere di Dio'' (1948) e ''Il brigante'' (1951). Tra le opere più significative della nevrosisua nelproduzione romanzobisogna ricordare ''Il male oscuro'' (1964), in cui riversa la liberapropria associazioneesperienza delpersonale linguaggiodella narrativonevrosi e dà voce alla sofferenza pschicapsichica mediante la libera associazione di pensieri ed eventi narrati.<ref name="Ferroni1083" />
 
[[w:Oreste Del Buono|Oreste del Buono]] (Poggio, 8 marzo 1923 – Roma, 30 settembre 2003) ha svolto un'intensa attività editoriale e giornalistica. La sua produzione dimostra una grande curiosità verso i nuovi generi della narrativa, ma anche la volotà di trovare le ragioni della sconfitta esistenziale della propria generazione.<ref name="Ferroni1083" />

Menu di navigazione