Noli me tangere/Dodici fatti storici: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
wip
Nessun oggetto della modifica
(wip)
La sepoltura di Gesù svolge un ruolo importante nei confronti della sua risurrezione. È un importante elemento di prova che conferma che il corpo di Gesù fu sepolto in un luogo specifico. Sebbene la sepoltura giochi quindi un ruolo importante, non è però necessaria ad una resurrezione. Una risurrezione si verifica quando una persona è morta e poi la si rivede più avanti in vita; in altre parole, ci può essere una risurrezione senza inumazione.<ref>La risurrezione dovrebbe essere distinta dalla rianimazione e da [[w:Esperienze ai confini della morte|esperienze ai confini della morte]], in quanto una persona risorta non sperimenta una seconda morte fisica, mentre una persona risuscitata o [[w:Esperienze ai confini della morte|NDE]] deve necessariamente far esperienza di una "seconda"
morte.</ref> Inoltre, molte delle testimonianze che osserveremo riguardo alla sepoltura di Gesù si sovrappongono anche alle testimonianze della tomba vuota.
<!---
First, there are multiple and early attestations from the New Testament and non-canonical
writings that report Jesus’ burial. The four Gospels, Acts, and Paul record Jesus’ burial.67 The
earliest tradition we have is in creedal form from Paul in 1 Cor. 15:4.68 The burial is part of the
early pre-Markan material that is widely considered noncontroversial.69 One reason scholars
believe that this is part of a pre-Markan passion narrative is that the passion narrative in Mark
runs very smoothly in comparison to the rest of his Gospel. This, along with other reasons,
indicates that Jesus’ burial was part of Mark’s original source material.70 Thus, with Mark as the
earliest Gospel, plus the creeds in 1 Cor. 15 and Acts 13:28-31, there are multiple and very early
reports of the burial of Jesus.
 
Prima di tutto, ci sono le prime attestazioni multiple del Nuovo Testamento e gli scritti non canonici che riportano la sepoltura di Gesù. I quattro Vangeli, gli Atti e Paolo registrano làinumazione di Gesù.<ref>Matteo 27:57-61; Marco 15:42-47; Luca 23:50-56; Giovanni 19:38-42; Atti 13:28-31. Gli scritti di Paolo includono Rm. 6:4; 1 Cor. 15:4; Col. 2:12. Habermas scrive: "Infatti, gli studiosi pensano che ci possano essere almeno tre o quattro tradizioni indipendenti nei Vangeli, il che aumenta molto fortemente la possibilità che i resoconti siano antichi e storici." Gary Habermas, "The Empty Tomb of Jesus", ''His Resurrection''[http://www.4truth.net/site/c.hiKXLbPNLrF/b.2903683/k.67DD/The_Empty_Tomb_of_Jesus.htm].</ref> La prima tradizione che abbiamo è in forma confessionale da Paolo in 1 Corinzi 15:4.<ref>Altre ne troviamo nei riassunti dei sermoni di Atti. Per esempio, cfr. Atti 13:28-31.</ref>. La sepoltura è parte del primo materiale premarciano che è generalmente considerato non controverso.<ref>William Lane Craig, "Visions of Jesus: A Critical Assessment of Gerd Ludemann's Hallucination Hypothesis", ''Historical Jesus'', Edwin Mellen Press[http://www.reasonablefaith.org/site/News2?page=NewsArticle&id=5208].</ref> Uno dei motivi per cui gli studiosi credono che questo sia parte di una narrativa premarciana della passione è che la narrativa passionale di Marco scorre molto agevolmente in confronto al resto del suo Vangelo. Ciò, insieme ad altre ragioni, indica che la sepoltura di Gesù faceva parte del material della fonte originale di Marco.<ref>70 William Lane Craig, "Visions of Jesus: A Critical Assessment of Gerd Ludemann's Hallucination Hypothesis", Craig afferma inoltre che, "come il resoconto della sepoltura, è notevolmente semplice e privo di motivi teologici o apologetici che possano caratterizzare un tardo resoconto leggendario."</ref> Pertanto, con Marco come primo Vangelo, più i credi di 1 Corinzi 15 e Atti 13:28-31, ci sono molteplici e molto antichi resoconti dell'inumazione di Gesù.
<!---
Second, we have indirect enemy attestation that Jesus’ tomb was empty. Matthew, Justin
Martyr, and Tertullian all describe the earliest Jewish polemic aimed towards the Christian claim
</div>
<!---
 
67 Mt. 27:57-61; Mk. 15:42-47; Lk. 23:50-56. Jn. 19:38-42; Acts 13:28-31. The writings of Paul include
Rm. 6:4; 1 Cor. 15:4; and Col. 2:12. Habermas writes, “In fact, scholars think that there could be as many as three or
four independent traditions in the Gospels, which very strongly increases the likelihood that the reports are both
early and historical.” Gary Habermas, “The Empty Tomb of Jesus,” His Resurrection,
http://www.4truth.net/site/c.hiKXLbPNLrF/b.2903683/k.67DD/The_Empty_Tomb_of_Jesus.htm (accessed March
2, 2010).
68 We also find them in the respected sermon summaries of Acts. For example, Acts 13:28-31.
69 William Lane Craig, "Visions of Jesus: A Critical Assessment of Gerd Ludemann's Hallucination
Hypothesis,"Historical Jesus, Edwin Mellen Press.
http://www.reasonablefaith.org/site/News2?page=NewsArticle&id=5208 (accessed on March 2, 2010).
70 William Lane Craig, "Visions of Jesus: A Critical Assessment of Gerd Ludemann's Hallucination
Hypothesis," Craig also argues that, “Like the burial account, it is remarkably straightforward and unembellished by
theological or apologetic motifs likely to characterize a later legendary account.”
71 Mt. 28:13; Justin Martyr, Dialogue with Tryphyo, 108; Tertullian, De Spectaculis, 30.
72 Nicodemus does assist Joseph in Jn. 19:39. William Lane Craig also feels that this fact can satisfy the
12 277

contributi

Menu di navigazione