Torah per sempre/Quattro difese della Fede tradizionale: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Nessun oggetto della modifica
La questione del "testo originale" ci porta a considerare la posizione basilare di Halivni. Include quattro affermazioni:
# Dio ha rivelato una Torah perfetta: "Dio entrò nella storia umana per rivelare la sua volontà una volta per tutte — una rivelazione reale".<ref>Weiss Halivni, Revelation Restored'', 6.</ref>
# Gli Israeliti, mediantea icausa dei loro peccati, la "macularono". ("Maculare" è un gergo tecnico. Halivni non spiega perché usi questo termine invece di "corrompere" o "falsificare", che è ciò che intende, e quello che i mussulmani hanno spesso asserito gli ebrei ed i cristiani abbiano fatto al testo rivelato. È una nozione seriamente scomoda.)
# [[w:Esdra|Esdra]] cercò di ripristinare il testo rivelato originale, ma non completò l'opera.
# L'opera di Esdra è continuata attraverso la tradizione rabbinica fino ai giorni nostri. Le alterazioniAlterazioni testuali non possono più essere effettuate, poiché il testo di Esdra è stato accettato come sacrosanto. Ma dove la tradizione rabbinica differisce radicalmente dal testo accettato, come nel caso della ''lex talionis'', abbiamo testimonianza di una "reintegrazione" del significato originale.<ref>Weiss Halivni tratta a lungo di questo nel suo ''Peshat and Derash''.</ref>
 
Il primo pilastro di questa struttura è che un testo "corretto" fu veramente rivelato da Dio a Mosè. Tale posizione differisce da un fondamentalismo ingenuo ultra-ortodosso, dato che Halivni non asserisce che noi ''possediamo'' il vero testo, ma solo che esisteva una volta. Sostiene questa ipotesi con un ragionamento basato su due premesse:
* La tradizione ebraica afferma che la Torah fu rivelata da Dio a Mosè.
* Nessuna teoria critica delle origini del Pentateuco è stata comprovata.
13 205

contributi

Menu di navigazione