Ecco l'uomo/Extracomunitario: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
testo
(layout)
 
(testo)
 
==Gesù ebreo tra ebrei==
Uno dei fatti certi su Gesù era la sua ''ebraicità''. Era un figlio di genitori ebrei, cresciuto in una casa ebrea e allevato tra le tradizioni ebraiche. Durante tutta la sua vita, Gesù visse tra ebrei e i suoi seguaci furono ebrei.
 
Non era di certo un intruso, uno straniero, un alieno, uno esterno alla comunità del suo contesto sociale, un ''extracomunitario'' diremmo oggi.
 
Nessun altro ebreo nella storia ha eguagliato Gesù per la magnitudine della sua influenza. Le parole e le opere di Gesù l'ebreo sono state, e sono, fonte d'ispirazione per innumerevoli milioni di uomini e donne. Strano, non è vero, che gli ebrei abbiano prestato poca attenzione alla vita e all'insegnamento di questo straordinario ebreo? Tuttavia, questo è vero perché i seguaci cristiani di Gesù giunsero a credere fatti e idee sulla sua vita che nessun ebreo poteva o potrebbe mai sostenere.
 
Quando la Chiesa perseguitò gli ebrei nel tentativo di convertirli, l'indifferenza ebraica verso Gesù si trasformò (ovviamente, direi) in ostilità. È un triste fatto della storia che i seguaci di questo grande ebreo abbiano causato così tanta sofferenza al popolo ebraico, di modo che per secoli è stato molto difficile per qualsiasi ebreo persino pensare a Gesù senza difficoltà. Fino a poco tempo fa, la maggior parte degli ebrei ha scelto di non pensarlo affatto.
 
Ora stiamo assistendo a un cambiamento significativo e sebbene l'indifferenza ebraica verso Gesù non sia del tutto scomparsa, i segni positivi sono incoraggianti.
 
 
[... testo ...]
 
 
 
 
{{Avanzamento|2550%|45 novembre 2019}}
[[Categoria:Ecco l'uomo|Extracomunitario]]
13 229

contributi

Menu di navigazione