Differenze tra le versioni di "Bivona/Tradizioni e folclore"

Jump to navigation Jump to search
Corretto: "davanti alla"
(ortografia)
(Corretto: "davanti alla")
 
; Settimana Santa, a partire dal Giovedì Santo
[[Immagine:Santa_Cruci.jpg|right|thumb|225px|La ''Santa Cruci'' o Monte del Calvario]]
Il giorno del Giovedì Santo ha inizio il triduo pasquale: la Statua del Cristo viene portato in processione. Il Venerdì Santo, di mattina, dalla Chiesa di Santa Chiara (sita nella parte bassa del paese) ha inizio la processione della Statua dell'Addolorata. Davanti laalla Chiesa Madre avviene l'incontro tra la Madonna Addolorata e Gesù Cristo. La processione si conclude con la crocifissione al Monte del Calvario (sito nella parte alta). La sera il Cristo viene deposto in una preziosa urna e, seguito dall'Addolorata, viene portato nella Chiesa di Santa Chiara. Durante la processione viene intonato il ''populu me'' (''O mio popolo''), un tradizionale canto sotto forma di lamento.
; Madonna ''di l'Ogliu'', Pasquetta
Il lunedì di Pasquetta Bivona festeggia la Madonna dell'Olio, la cui festa risale al XVI secolo. Di mattina si celebra la Messa solenne al Santuario della Madonna dell'Olio (o, in bivonese, ''Madonna di l'Ogliu''); di pomeriggio si porta in processione il simulacro della Madonna partendo dalla zona dello stadio comunale e fino ad arrivare in Chiesa Madre. La statua rimane in paese per tutto il mese di maggio; a giugno viene riportata nel santuario, a circa 3 km da Bivona, nei pressi della Diga Castello.
Utente anonimo

Menu di navigazione