Armi avanzate della Seconda Guerra Mondiale/Appendice 4: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Corretto: "riguardo ai"
m (Bot: corregge errori ortografici comuni)
(Corretto: "riguardo ai")
Ma le incursioni aeree avevano comunque causato danni notevoli, tanto che idee quali l'uso di comunicazioni televisive tra i vari comandi vennero cancellate e l'approntamento del '''FuG 240 Berlin''' venne parecchio ritardato, era questo il primo radar aeroportato che i Tedeschi fossero riusciti a realizzare con onde centimetriche.
 
Un'altra cosa riguardo iai radar: i Tedeschi usarono per lo più per i loro tipi aerei, le antenne Yagi. Queste erano semplici, installabili senza copertura (ma con un prezzo in velocità tutt'altro che insignificante) e con una buona definizione longitudinale. Ma certo, è anche vero che presentavano problemi, come i lobi laterali troppo stretti e un'inefficienza sia in termini di portata che di quota: se il bersaglio era a 3 km, anche la portata non eccedeva tale valore, perché i lobi laterali andavano a disturbare, riflessi sul terreno, i sistemi radar. Per cui era possibile scoprire il bersaglio solo se questo era ad una distanza inferiore dall'aereo rispetto a quella che aveva dal suolo, un problema che era poco sentito se si trattava di respingere attacchi in quota ma non era certo vero se si fosse trattato di azioni portate a volo radente, come quelle del resto utilizzate dalla RAF per attaccare le dighe della Rhur.
 
====I radar ed ESM per aerei====
Utente anonimo

Menu di navigazione