Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Colombia: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Corretto: "area"
(Corretto: "aereo")
(Corretto: "area")
 
===Aviazione===
La Fuerza Aérea Colombiana (FAC, da non confondersi con FACh che è invece l'aviazione Cilena) ha 9.000 effettivi. Attualmente al comando del Gen Jorge Ballestreros Rodriguez, ha avuto un predecessore, come spesso accade, nella scuola di aviazione dell'eserecito, creata il 15 febbraio 1919. All'epoca l'America Latina era ovviamente impressionata dalla nuova arma aerea, così sviluppata durante la I GM e la gran parte delle nazioni dell'aereaarea volle emularla. Creata questa scuola a Flandes, dipartimento di Tolima, con il supporto francese (una missione diretta dal Col Rene Guichard), aveva 3 Caudron G.3 e altrettanto G.4, più 4 Nieuport 11. Chiusa per problemi economici già nel 1992, venne tuttavia aperta nuovamente l'8 novembre del 1924, stavolta a Madrid (dipartimento di Cundinamarca), stavolta con l'aiuto di una missione svizzera (cap. H.Pillichody), e dotata di 12 aerei Wild WT e X. Tuttavia il primo volo lo eseguirono solo il 7 agosto 1927; nel dicembre 1928 arrivarono dei Curtiss Falcon 0-1 americani, i primi aerei da combattimento.
 
Il battesimo del fuoco della nuova Arma arrivò presto, con la guerra contro il Perà del 1932, quando i peruviani (civili) occuparono Leticia, città dell'Amazzonia, reclamandone il possesso. La FAC aveva solo 11 istruttori e 5 aerei di cui un solo Falcon, ma venne presto finanziata opportunamente e comprò aerei americani e tedeschi: in tutto 17 Junkers tra F 14, W 34 e altri tipi, tra cui 6 Ju 52; più 6 Dornier tra Merkur e Wal; dagli USA vennero portati 20 Falcon F-8F e 30 più moderni Hawk II; tutto questo venne organizzato in 3 squadroni e la base principale stabilita a Puerto Boy. Durante la guerra vi fu occasione di impiegare abbastanza ampiamente questi velivoli, e l'8 maggio 1933, durante un attacco alla flotta colombiana, i Peruviani si scontrarono direttamente con i caccia Colombiani, i quali riuscirono ad abbattere un aereo (pure statunitense), un Dougla O-38P. La guerra finì il 24 maggio e Leticia rimase colombiana anche grazie alla FAC. L'aereo peruviano, abbattuto ma non distrutto, venne invece restituito al Perù. La FAC aveva avuto la sua parte, perdendo 4 piloti (uno era tedesco) in incidenti di volo.
Utente anonimo

Menu di navigazione