Chimica generale/Teoria atomica: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
La '''frequenza''' ν (ni) indica il numero di vibrazioni in un secondo (<math>v = {1 \over T}</math>). La sua unità di misura è il <math>sec^{-1}</math>, ovvero il cosiddetto ''Hertz'', l'unità di misura della frequenza.
Il tempo '''T''' impiegato dalla vibrazione per compiere un'intera lunghezza d'onda è chiamato '''periodo'''.
 
In realà come verra puntualizzato da [[w:Einstein|Einstein]], la luce non è una radiazione discreta, ma è formata da corpuscoli, i fotoni, aventi una massa, e che si muovono secondo la meccanica ondulatoria. Anche la materia è di natura ondulatoria, ma la natura ondulatoria si può notare solo a grandezze paragonabili a quelle di un elettrone, per cui a scala macrospopica la natura ondulatoria della materia è trascurabile, e quindi si può descrivere il moto di un corpo secondo la meccanica classica.
Mettendo in relazione l'equazione di Plank e quella di Einstein che mette in relazione energia e massa si ottiene:
<math>E = hγ = mc²</math>
 
quindi:
 
<math>mc² = h * \frac{c}{λ}</math>
 
e
 
<math>λ = {h \over mc}</math>
 
Dall'equazione si può notare che la massa è inversamente proporzionale alla lunghezza d'onda, per cui la lunghezza d'onda dell'onda associata a un pallone sarà infinitesima.
 
== Livelli quantici ==
381

contributi

Menu di navigazione