Vademecum per notai/Tariffa notarile: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
Bot: Sostituzione automatica (-\{\{([Ww]ikificare|[Ww]) +{{Da wikificare)
Nessun oggetto della modifica
m (Bot: Sostituzione automatica (-\{\{([Ww]ikificare|[Ww]) +{{Da wikificare))
{{avanzamento|75%}}
{{wDa wikificare}}
 
L’archivio notarile, con i suoi funzionari e’ sempre pronto a risolvere, nei limiti del possibile, problemi tariffari. Alle volte però, viene chiesto telefonicamente se con i dati in possesso, si possa rogitare o meno, o si ha un dubbio e si chiedono direttive: in taluni casi, la risposta , e’ facile, a volte piu’ complicata perche’ richiederebbe la visura dell’atto. Si fa presente che non di rado, la risposta è ancora piu’ difficile perche’ le disposizioni normative cambiano continuamente e neanche il conservatore e’ bene informato. Io personalmente a volte confesso di temere “di fare brutta figura”, non sapendo rispondere o temendo di dare una risposta sbagliata o non sicura. A volte auspico che vengano inviate agli studi circolari, direttive, comunicazioni sulle novita’ legislative etc. Anche la consulenza sugli onorari a volte e’ difficoltosa perche’ l’atto e’ assolutamente atipico, non compreso nella tariffa.
34 907

contributi

Menu di navigazione