Chimica organica/Alcani (Proprietà): differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
 
===Come verificare la stabilità relativa di due molecole===
Una delle strade piu' percorse per verificare la stabilita' relativa di due molecole organiche consiste nel trasformarle, attraverso reazioni chimiche, nella stessa sostanza, piu' stabile di entrambe, verificando quantaquantificando l'energia e' stata liberata nel pasaggio. '''La specie che per trasformarsi ha liberato meno energia e' la piu' stabile'''.<br />
Gli alcani (C<sub>n</sub>H<sub>2n+2</sub>) in presenza di un eccesso di [[w:ossigeno|ossigeno]] ed elevate temperature reagiscono con l'O<sub>2</sub> per formare nCO<sub>2</sub> e (n+1)H<sub>2</sub>O con reazione esotermica (combustione), cioè con produzione di calore. Questa razione risponde pienamente allo scopo.
esotermica, cioè con produzione di calore. Questa razione e' dunque estremamente coveniente allo scopo.
 
NturalmenteNaturalmente maggiore è la lunghezza della catena dell'alcano e, maggiore è il calore che viene prodotto. DatiLa stabilità di due alcani a peso molecolare diverso, può essere confrontata dividendo il calore totale sprigionato deve esserediviso per il numero dei carboicarboni che compongono la catena. ContemporaneamenteÉ da notare come contemporaneamente al calore sviluppato aumentaaumenti anche la temperatura di attivazione della reazione, quindi gli alcani a peso molecolare sopra il C<sub>30</sub> sono cattivi combustibili come il [[w:bitume|bitume]].
 
[[image:Butane isomers stability.jpg|400px|thumb|none|Stabilita' relativa di due isomeri del butano]]
1 932

contributi

Menu di navigazione