Alimentazione di una ballerina

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Croce bianca e rossa.png

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non sono riferibili né a prescrizioni né a consigli medici - Leggi il disclaimer

“L'alimentazione dell'essere umano corrisponde al consumo consapevole di alimenti e bevande; è influenzata da fattori biologici, relazionali, psicologici, sensoriali o socio culturali.”[1] Nella danza l'alimentazione è una componente essenziale e, poiché la danza è una vera attività sportiva, che necessita di immensi sforzi sia dal punto di vista fisico che mentale, occorre che una ballerina segua un'alimentazione corretta. Spesso però le ballerine, dovendo mantenere una corporatura esile, non rispettano un'alimentazione equilibrata e sono quindi soggette a disturbi alimentari.[2]

L'importanza di un'alimentazione corretta ed equilibrata[modifica]

Per una ballerina la preparazione fisica è un aspetto importante e viene determinato in particolare dalla sua alimentazione che è fondamentale per mantenersi in salute nonostante gli immensi sforzi a cui è sottoposta.

L’organismo umano ha bisogno di diversi tipi di nutrienti per operare nella maniera corretta. Alcuni di questi lo aiutano a sopperire al bisogno di energia e questo accade principalmente nella vita di uno sportivo. Bisogna considerare che un’alimentazione bilanciata è il primo passo per avere un buon fisico e migliorare la propria prestazione. Molte giovani ballerine non sono abituate ad una corretta alimentazione a causa della costante vita movimentata che conducono.

In una giornata tipo, una ballerina professionista, che lavora in compagnie di danza spesso distanti da casa, si sveglia presto, prepara una leggera colazione, va a scuola, si allena per molte ore, fermandosi solo per pochi intervalli nei quali consuma barrette energetiche o merendine e snack in modo da recuperare velocemente le energie. Finite gli allenamenti torna a casa molto tardi la sera riuscendo solo a prepararsi una cena veloce a base di cibi precotti.

Consumare le giuste quantità di cibo e nutrirsi con alimenti sani e bilanciati aiuta una ballerina ad avere un corpo sempre tonico e muscoloso, a recuperare velocemente e ad ottenere le prestazioni che desidera. [3][4]

Le risorse nutritive principali[modifica]

Le principali risorse nutritive di cui deve alimentarsi una ballerina sono:

I cereali come il grano, mais, avena, orzo, farro e gli alimenti da essi derivati (pane, pasta, riso) che forniscono all'organismo i carboidrati, fonte energetica dominante, preferibilmente consumati attraverso prodotti integrali. "I carboidrati, contengono inoltre vitamine B e minerali, e anche piccole quantità di proteine."[3]

Le ballerine che non assumono i carboidrati in quantità sufficienti otterranno scarsi risultati durante gli allenamenti a causa della mancanza di glicogeno a livello muscolare. Il glicogeno è anche una fonte essenziale di energia per le cellule cerebrali.

La frutta e gli ortaggi[modifica]

La frutta e gli ortaggi sono fondamentali nel processo digestivo del nostro corpo, perché possiedono ingenti quantità' di fibre, un elemento primario.

La frutta e gli ortaggi sono ricchi di vitamine e sali minerali, che servono per far funzionare correttamente i meccanismi fisiologici. Contengono antiossidanti che svolgono un’azione protettiva.

Le proteine[modifica]

Le fonti alimentari proteiche sono molte, i principali alimenti che ne contengono di più sono le uova, il latte, tutti i tipi di carne e i legumi. Le proteine sono particelle composte da aminoacidi, sono fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo perché sono partecipi del mantenimento e dello sviluppo muscolare. Le proteine favoriscono le diverse reazioni chimiche nel nostro organismo, forniscono in grande quantità tutte le energie necessarie, aiutano ad assorbire varie vitamine, trasportano le sostanze nel sangue e sono importanti per la difesa immunitaria.

Una insufficiente somma di proteine può ostacolare queste funzioni e portare alla perdita della massa muscolare, è altrettanto inadeguato un utilizzo eccessivo; le proteine di troppo vengono trasformate in depositi di grasso o trasformate in sostanze dannose per il fegato e i reni. La carne rossa contiene grassi saturi e colesterolo pertanto deve essere consumata con moderazione; il pesce, invece, dovrebbe essere consumato con più frequenza perché protegge contro le malattie cardiovascolari e contiene i grassi omega-3; anche i legumi dovrebbero essere consumati con maggior frequenza, sono ricchi di fibre e rappresentano la fonte più ricca di proteine vegetali.[4]

Latte e derivati[modifica]

Il latte e i suoi derivati sono alimenti molto ricchi di calcio, un minerale estremamente essenziale per la formazione delle ossa e dei denti. Serve per lo svolgimento di alcuni processi fisiologici come la diffusione di impulsi nervosi, la contrazione dei muscoli e il coagulamento del sangue. Il consumo di latte scremato e di latticini con basso contenuto di grassi è preferibile.

Acqua e sali minerali[modifica]

Il 70% dell’organismo umano è composto da acqua e minerali. Quotidianamente bisogna assumere una quantità adeguata di acqua, essenziale per il mantenimento della vita. L’acqua è, infatti, necessaria per lo sviluppo di tutti i processi fisiologici e delle reazioni biochimiche che si verificano nel corpo, svolge un ruolo primario nella digestione, nell’assorbimento, nel trasporto e nell’impiego dei nutrienti ed è ricca inoltre di sali minerali.

È il mezzo principale attraverso cui vengono eliminate tutte le sostanze di scarto dei processi biologici.

"Per questo, un giusto equilibrio del bilancio idrico è fondamentale per conservare un buono stato di salute nel breve, nel medio e nel lungo termine." [3]

Regime alimentare[modifica]

Gli allenamenti delle ballerine sono molto faticosi, comportano un impegno metabolico di tipo anaerobico e aerobico. Durante tutte le diverse fasi di preparazione come anche nel momento di un esibizione o di una gara, è richiesto un corretto apporto di nutrienti. L’alimentazione deve essere personalizzata e calibrata a seconda dello stato nutrizionale iniziale e a seconda della durata e intensità dell’allenamento. Per calcolare precisamente la corretta quantità di calorie necessarie al giorno bisogna considerare alcuni parametri come: il peso, l’età, l’altezza, il sesso.

Solitamente una giusta proporzione è costituita da:

  • Aqua
  • Carboidrati, circa il 55-60%
  • Proteine, circa il 12-15%
  • Grassi, circa il 20-30%

che corrispondono all’assunzione di circa 40 calorie per kg nelle donne.

Il consumo quotidiano consigliato di frutta e verdura è di 3-5 porzioni giornaliere. [5][6]

Il modo di alimentarsi correttamente[modifica]

Colazione
La colazione deve essere ricca di carboidrati: fette biscottate, cereali, pane tostato con marmellate di frutta, povera di zuccheri aggiunti. Assumere sempre una tazza di latte preferibilmente scremato e/o un frutto e/o caffè di orzo.
Spuntino a metà mattina
Uno spuntino a metà mattina aiuta a conservare energie tra una allenamento e l’altro sono consigliati: frutta, yogurt, gallette di riso con qualche salume o/e formaggio magro,
Pranzo
Un pranzo a base proteica come carne bianca o pesce con contorno di verdure cotte o crude e accompagnato da pane integrarle, è una buona soluzione per combinare gusto e leggerezza.
Spuntino pomeridiano
Lo spuntino pomeridiano è costituito da yogurt, tanta frutta, preferibilmente di stagione, nel caso non si abbiano allenamenti subito dopo. Se, invece, dopo lo spuntino si ha un allenamento è bene cibarsi di qualcosa più nutriente come latte e cereali, del the con biscotti oppure anche una fetta di torta fatta in casa.
Cena
Cena costituita da una combinazione di legumi, proteine vegetali come il riso. [7]
Disordine alimentare
Nello danza sono molto comuni e diffusi i disturbi del comportamento alimentare che coinvolgono moltissime ballerine. Negli ultimi anni questo problema è stato sottoposto a maggior attenzione da parte dei mezzi di comunicazione, che hanno puntato il dito contro alcune compagnie di danza che costringevano le ballerine a regimi dietetici troppo rigidi al fine di mantenere una magrezza poco salutare.

È emerso infatti che molte ballerine per non prendere peso, saltano i pasti, si inducono il vomito, prendono lassativi e utilizzano indumenti gommati per sudare disidratandosi.

Diverse ballerine famose hanno confermato che in un periodo della loro vita, spinte dall' ossessione della perfezione, hanno sottoposto il proprio corpo a vere e proprie torture pur di rientrare nei canoni di bellezza e armonia previsti dalla danza classica. [8]

Note[modifica]

  1. Società Italiana Nutrizione Umana, su sinu.it.
  2. Alimentazione Corretta, su salute.gov.it.
  3. 3,0 3,1 3,2 l'alimentazione delle ballerine, su irisnews.accademiairis.it.
  4. 4,0 4,1 Le proteine, su alfemminile.com.
  5. proteine alimentari, su my-personaltrainer.it.
  6. La dieta del ballerino, su dietistabenacchio.it.
  7. L'alimentazione del ballerino, su archiviodanza.com.
  8. Danza e Disturbi alimentari, su nonsolofitness.it.