Discussione:Calcio/Storia

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Ho costatato che non vi e quasi niente sulle leggenda per quanto riguarda il calcio. Vorrei narrarne qualche d'una,non so se questo testo sia cordiale con il sistema,se volete lo potete modificare! Il più antico "documento" relativo al football è una ballate inglese del tredicasimo secolo,"Sir Ugo e la figlia del Giudeo". In quella stessa epoca,comunque un "mistero" francese narra di una partita di pallone dei diavoli con l'anima di Giuda. Insomma ,ci siamo già .D'altronde una cronaca del 1280 fiferisce di un incidente mortale fra due nobili inglesi i quali correvano entrambi verso la palla:il coltello che pendeva dalla cintura di uno colpì l'altro e l'uccise. Di football è piena l'Inghilterra dei poeti,dei cantastorie,ma anche degli storici,nei secoli seguenti.Questo sport(S.P.Q.R)era generalmente considerato plebeo(nel"Re Lear"di Shakespeare,lo stesso re e il conte di Kent ingiurano con Osvaldo:<Impostore,cane bastardo,schiavo,furfante,abbietto giocatore di Football>).Si riteneva che il Football,violento e selvaggio,distrasse i migliori talenti fisici dalla pratica militare;e forse era vero.Dall'Italia arrivava notizia di un gioco sempre rude,ma meno violento,con le stesse regole,però con costumi sgargianti e un ambiente di festa. Alla fine del diciassettesimo secolo vennero date alcune regole per "ingetilire" questo sport,e le cose cominciarono ad andare meglio. All'inizio del secolo diciannovenisimo,il calcio entrò nelle scuole universitarie Inglesi.Dove,ricordiamo,nel 1823 lo studente William Webb ellis,stanco di colpire la palla solo con i piedi,la prese fra le mani e si mise a correre:il fatto accade in un college di Rugby,e così nacque il gioco che poi"usò"la palla ovale,anzichè rotonda,e che prese il nome di quel college. Quarant'annidopo,il 26 ottobre 1863,nella taverna dei Framassoni di Londra,si radunarono i rapresentanti di undici club e scuole della capitale,i quali fondaron ouna Football Association. Questa stabilì alcune regole;"il giocatore può essere colpito nelle ganbe al disotto del ginocchio mentre corre con la palla"."è concesso al giocatore di correre con la palla nelle mani,se l'afferra al prim obalzo"."E' permesso lo sgambetto solo al giocatore che corre con la palla". "Si può trattenere il giocatore in possesso della palla".Era un misto calcio Rugby.L'8 dicembre di quello stesso anno le regole vennero riviste:"Nessun giocatore può correre con la palla in mano".;non sono ammesse nè cariche nè sgambetti e nessun giocatore può usare le mani per bloccare o spingere l'avversario".I fautori del Rugby lasciarono l'Association,era nato il calcio. Si può dire che fino alle ultime due decadi del diciannovesimo secolo il football rimase fenomeno essenzialmente Inglese. Poi si difuse per il mondo.Prima in Danimarca e Svezia,quindi nei paesi danubiani,dove fiorirono le prime grandi scuole(Austriaca,Ungherese...)che si opposero allo srtapotere Inglese. In Italia il Football arrivò passando per Torino e Genova.A Torino,nel 1887,Edoaardo Bosio,commerciante in articoli otticisovente in Inghiltera e in Svizzera per ragioni di lavoro(la nazione Svizzera era stata già contaggiata anch'essa dal nuovo gioco),propose il Football,che aveva conosciuto nei suoi viaggi,ai suoi dipendenti.La cosa interessò anche alcuni aristocratici torinesi,frai quali il duca degli Abruzzi e il marchese Ferrero di ventimiglia,che fondarono nel 1891 l'Internazionale Foot-Ball club.Intanto a Genova si organizava qualcosa di simile,sulla spinta commercianti inglesi,e il 7 settembre 1893 nacque il Genoa Cricket and Athletic Club.Più tardi,visto che si praticava soprattutto il Football,quel'athletic"lasciò il posto al nome magico.Nel 1897 il Genoa ammise anche soci italiani.Il 6 gennaio di quell'anno si svolse intanto il primo confronto tra i due Club,a Genova:vinse il Club torinese per 1 a 0,presenti 154 spettatori,incasso 238 lire,detratte le spese un ricavo di 64 lire e 45 centesimi. Il football contagiò l'Italia abbastanza velocemente.Nel 1895 eranate una squadra ad Alessandria.Il 15 marzo dello stesso anno nacque una Federazione Italiana Football,con anche il Mediolanom e il Torinese,oltre la Internazionale.Ma per aver ufficialmente un ente organico,efficiente si dovette attendere il 15 marzo 1898,quande nacque a Torino la federazione vera e propia(la sede fu poi trasferita a Milano,di nuovo a Torino,a Bolognae,definitivamente a Roma). L'8 Maggio del quel 1898,a Torino,venne disputato il primo campoinato Italiano.Tre squadre di Torino,una di genova:e il titolo andò a quest'ultima,In semifinale l'Internazzinale sconfisse il Torinese per 1 a 0,e il Genoa sconfisse la ginnastica Torino per 2 a 1. In finale successo dei Genoani sul l'internazzinale per 2 a 1 dopo i tempi suplementari.Formazione (farcita di stranieri)dei vincitori:Spensley,Leaves,Bocciardo,Dapples,Bertolio,Le Pelley,Ghiglione,Pasteur II,Ghigliotti,De Galleani,Baird. L'anno prima era nata a Torino,fondata da un gruppo di studenti del liceo d'Azeglio,la Juventus,che poi doveva diventatare la squadra più titolata d'Italia,superando il Genoa che pura aveva cominciato così bene...Poi nacque l'Inter(torinese e Mediolanum,"sorgenti di Torino e Milan.esistevano già),poi nacquero tante altre squadre...E comiciò la storia che sapete,tutto sommato una delle storie più belle del mondo. Prima di chiudere,una precisazione,tra il 6 e l'8 settembre del 1896 venne disputato un torneo a Treviso,organizato dalla Federazione Italiana Ginnastica,dove si assegnò anche un titolo nazzionale di Football(così almeni anninciava il programma)che andò alla Società Udinese Scherma e Ginnastica.Lo sport Friulano aspetta ancora uno storico che chiarisca la portata di quel torneo e magari dia un titolo Italiano,il primo nella storia del Football,all'Udinese.

Bastra che ci siano delle fonti affidabili a sostegno di questa "storia del calcio"--Wim b-talk 00:37, 14 mag 2011 (CEST)