Discussione:Doma dei cavalli

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Premessa[modifica]

Questo progetto nasce dalla discussione: Traduzioni: ospitare qui quelle escluse da it.ws --Alex brollo 08:35, 8 giu 2008 (CEST)


Esperimento su "L'arte di domare cavalli selvaggi"[modifica]

Ciao, sarebbe stato meglio aspettare a pubblicare il libro in quanto la discussione non è terminata. Per ora consideriamo il libro "opera derivata" e va rinominato a "Domare cavalli" o un altro titolo breve e conciso secondo le convenzioni di Wikibooks. --Ramac · «che lungi saetta» 09:52, 8 giu 2008 (CEST)

Ho pubblicato subito il testo perchè - essendo una novità per it.wikibook - ritenevo importante avere qualcosa su cui testare e lavorare. Mi rendo conto che il titolo non rispetta ne usuali norme di wikibook, ma la sua natura inusuale di "traduzione integrale" mi sembra suggerisca l'opportunità di un'eccezione per questa categoria di lavori. Siamo in un campo inesplorato, che può essere battuto su it.wikibook per le particolarità di it.wikisource, che non ammette traduzioni originali.
Consideratelo pure un test su cui operare in qualsiasi modo in corpore vili.
Non sarebbe male creare una Categoria:Traduzioni integrali e forse un'altra Categoria:Traduzioni da wikisource; inoltre sarebbe utile un template derivato da Template:T che spieghi le particolarità del lavoro (io proverò a scrivere un Template:TI). Ditemi se ho preso troppo alla lettera il "Be bold" ;-) --Alex brollo 10:43, 8 giu 2008 (CEST)
Come ho già spiegato al bar, il problema è che Wikibooks non è una raccolta di libri qualsiasi, ma è una raccolta di libri di testo e manuali a scopo didattico. Questo è libro è pubblicabile non in quanto traduzione ma in quanto manuale riguardo il domare cavalli. Deve essere trattata quindi come un'opera derivata e non come una traduzione di un libro. --Ramac · «che lungi saetta» 10:56, 8 giu 2008 (CEST)
C'è un problema di fondo: dove possono stare le traduzioni integrali originali sulla wikipedia italiana, visto che it.wikisource (contrariamente ad altri progetti wikisource) non li accetta? Ci sono solo due possibilità: o wikibook "allarga le maglie", accogliendo quello che wikisource rifiuta; o questo tipo di lavoro non viene affatto accettato (ma secondo me è un peccato!). Ribadisco... il mio interesse è puramente teorico, tanto la traduzione è già pubblicata sul mio sito personale e su quello della coautrice. Ma quest'opera non può essere considerata affatto come un manuale per domare i cavalli... o viene considerata la traduzione integrale del libro di Rarey o - purtroppo - niente. Lo so che è una piccola forzatura.... ma è una forzatura di compenso...
Come titolo potrei proporre "Doma secondo Rarey".
Suddividerò il testo in quattro-cinque moduli (i singoli capitoli sono troppo brevi, secondo me, per costituire un modulo indipendente)--Alex brollo 11:13, 8 giu 2008 (CEST)
Idea di compromesso... Se questo libro si chiamasse veramente "Doma dei cavalli", allora il contenuto del libro di Rarey potrebbe essere una sua sezione. Certo, dovrebbero esserne aggiunte parecchie altre, che prendano in considerazione altre tecniche e altri stili di doma, e invece di essere completo, questo libro sarebbe appena abbozzato. Ritengo comunque che il problema delle traduzioni in generale debba essere affrontato.
Nel frattempo permettetemi di fare ancora un po' di esperimenti, e se volete fatene pure anche voi (il template WIP non è del tutto adatto). --Alex brollo 17:51, 8 giu 2008 (CEST)

Evoluzione del progetto[modifica]

Seguendo le indicazioni di Ramac, ho rinominato il libro in Doma dei cavalli e ho riaggiustato il template e la categoria book. Adesso però il progetto è cambiato radicalmente: è diventato un libro didaddico sulla doma dei cavalli, di cui la traduzione del libro di Rarey è solo una sezione. Occorre pertanto rivoluzionare il piano dell'opera.... introducendo una lista di moduli ex novo, uno dei quali sarà il modulo Rarey, suddiviso in sottomoduli. La completezza del libro quindi crolla dal 100% a una percentuale da definire, comunque non più alta del 25%. Non escludo che lì si fermi... --Alex brollo 10:03, 9 giu 2008 (CEST)

Volendo è anche possibile fare così, ma credo che sia molto più macchinoso tenere distinte le informazioni provenienti da Rarey e quelle prodotte da eventuali altri contributori. La cosa migliore sarebbe creare un sommario con una struttura organica (non "Parte I, Parte II" etc. ma divisa per argomenti) e poi utilizzare il testo tradotto come base per la trattazione dei diversi argomenti. In questo modo poi basta segnalare nella pagina principale del libro che alcune pagine sono state integrate con la traduzione del libro tal dei tali e tutto quello che ne consegue; intanto abbiamo ottenuto la base per un libro sulla doma dei cavalli (che sia 25% o 50 o 75 non lo so, lascio agli esperti stabilire). --Ramac · «che lungi saetta» 16:39, 9 giu 2008 (CEST)
Ci rifletterò un po' sopra... Purtroppo il libretto di Rarey è estremamente disorganico, strutturato in "capitoli" talora brevissimi (fino a una decina di righe) che non possono essere organizzati in una serie di temi svolti logicamente. Continuo a vedere il progetto come una specie di test. --Alex brollo 09:07, 10 giu 2008 (CEST)

Grazie dell'ospitalità![modifica]

Ho pubblicato una copia della traduzione del libretto di Rarey in http://biblioteca.wikimedia.it. Là penso che sia il suo posto, senza sotterfugi. Vi ringrazio dell'ospitalità... penso che questa copia possa essere cancellata, a meno che non la vogliate tenere in vita per una improbabile adozione da parte di qualcun altro. --Alex brollo 00:12, 18 lug 2009 (CEST)