Vai al contenuto

Discussioni progetto:WikiDonne

Contenuti della pagina non supportati in altre lingue.
Aggiungi argomento
Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Ultimo commento: 10 mesi fa, lasciato da Camelia.boban in merito all'argomento PCTO Profili di donne toscane

PCTO Profili di donne emiliano-romagnole[modifica sorgente]

Donne nella Resistenza[modifica sorgente]

Provincia di Bologna[modifica sorgente]

  • Teresa Noce (Q3984307), (Torino, 29 luglio 1900 – Bologna, 22 gennaio 1980), partigiana e politica italiana.
  • Irma Bandiera, nata a Bologna l'8 aprile 1915, fucilata al Meloncello di Bologna il 14 agosto 1944, Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria.[1]
  • Germana Boldrini[2][3].
  • Anna Maria Enriques Agnoletti, nata a Bologna nel 1907, fucilata a Sesto Fiorentino (Firenze) il 12 giugno 1944, laureata in storia medioevale, Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria[4].
  • Diana Sabbi, nata a Pianoro (Bologna) il 29 luglio 1922, deceduta a Pianoro il 2 febbraio 2005, sarta, Medaglia d'argento al valor militare, dirigente dell'ANPI[5].
  • Adalgisa Gallarani, nata a Bologna il 10 maggio 1905, morta a Piacenza il 16 settembre 1944, casalinga[6].
  • Ermelinda Bersani, nata a Castel San Pietro (Bologna) nel 1908, deceduta a Castel San Pietro Terme nel novembre del 2001, operaia[7].
  • Vinka Kitarovic, nata a Sebenico (Sibenik, Croazia) il 5 aprile 1926, deceduta a Bologna il 26 dicembre 2012[8].
  • Maria D'Ajutolo, nata a Bologna il 16 gennaio 1896, deceduta a Bologna il 26 marzo 1987, musicista[9].

Provincia di Modena[modifica sorgente]

  • Aude ‘Mimma’ Pacchioni (Q63184765), partigiana nata a Soliera (Modena) il 18 dicembre 1926 e deceduta a Modena il 12 gennaio 2021.[10][11][12][13][14][15]
  • Ibes ‘Rina’ Pioli, nata il 18 febbraio 1926 a Cavezzo, morta all'età di 94 anni a Modena. Partecipò alla Resistenza nelle fila della Brigata Remo, Medaglia della Liberazione[16][17]
  • Gina Borellini (Q3764457) (1924-2007), Medaglia d'oro al valor militare[18].
  • Norma Barbolini (Q3878436), nata a Sassuolo (Modena) il 3 marzo 1922, deceduta a Modena il 14 aprile 1993, Medaglia d'argento al valor militare[19][3].
  • Irma Marchiani (Q3802069), nata a Firenze il 6 febbraio 1911, fucilata a Pavullo nel Frignano (Modena) il 26 novembre 1944, ricamatrice, modista e pittrice, Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria[20].
  • Adelia Casari (Q50840334), nata a Medolla (Modena) il 1° giugno 1919, deceduta a Bologna il 5 marzo 2013[21].

Provincia di Ravenna[modifica sorgente]

  • Ines Bedeschi (Q3798438), nata a Conselice (Ravenna) nel 1911, uccisa a Riva del Po (Parma) il 28 marzo 1945, Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria[22].
  • Maria Bartolotti (Q3847153), nata a Fusignano (Ravenna) il 25 marzo 1923, staffetta garibaldina, Medaglia d'argento al valor militare[23].
  • Natalina Vacchi (Q3870672), nata a San Pietro in Vincoli (Ravenna) nel 1914, impiccata a Ravenna il 25 agosto 1944, operaia[24].

Provincia di Reggio Emilia[modifica sorgente]

  • Teresa Vergalli (Q94402573), nata a Bibbiano (Reggio Emilia) nel 1927, staffetta partigiana tra il 1944 e il 1945, attivista dell'Unione Donne Italiane e redattrice del periodico Noi Donne.

Donne nel lavoro[modifica sorgente]

Provincia di Bologna[modifica sorgente]

sindacaliste
  • Argentina Bonetti Altobelli (Q3622265, Imola, 2 luglio 1866 – Roma, 26 settembre 1942), politica e sindacalista. Nel 1890 divenne Presidente della società operaia femminile di Bologna e nel 1893 è tra i fondatori della locale Camera del lavoro[25].
  • Donatella Turtura (d:Q116976709), nata a Bologna il 30 marzo 1933 e morta a Roma il 2 settembre 1997. Sindacalista, Segretaria Generale della Federbraccianti CGIL, scrittrice[26]
  • Roberta Castronuovo, Segretaria generale dei metalmeccanici (Fim) Cisl dell’Emilia Romagna[27]
imprenditrici e artigiane
  • Katia Gruppioni, manager della multinazionale Sira Group, presidente dell'Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d'Azienda Emilia Romagna[28]
  • Linda Serra, Work Wide Women[29]
  • Lucia, Stefania, Elisa Coco e Samantha, autrici della campagna “Noino.org – uomini contro la violenza sulle donne”, Targa di Rappresentanza della Presidenza della Repubblica, Premio Rusconi come eccellenza del territorio[30][31]
  • Imelide Corelli, orafa, scultrice, storica d’arte antica, imprenditrice e artigiana[30]
  • Micol Scondotto, wedding planner[30]
  • Marcella Renna, artista (creazioni in ceramica, tecniche moderne di grafica vettoriale, illustrazione, stampa 3D)[30]
  • Silvia e Lisa, fondatrici Upmama, app che geolocalizza eventi per bimbi da 0 a 10 anni e e locali family friendly[30]
  • Stefania Musolesi, imprenditrice nell'ambito della costruzione di macchine automatiche per l'impacchettamento[30]
proposte dalla scuola
  • Isabella Seragnoli
  • Elena Massari, imprenditrice, fondatrice dell'onlus Volunteer in the World
  • Valeria Corazza, ex CEO, fondatrice della onlus APIAFCO per il supporto alle persone affette da psoriasi
  • Adua Veroni, fondatrice dell'agenzia che ne ha curato l'immagine di Luciano Pavarotti.
startupper
  • Aisha Coulibaly (co-fondatrice Mygrants)[32]
  • Silvia Rigo e Francesca Fumana (co-fondatrici Taldeg)[32]

Bibliografia[modifica sorgente]

Web/Ebook[modifica sorgente]

Cartacea[modifica sorgente]

  • Benedetta Tobagi. La Resistenza delle donne. Einaudi, 2022. ISBN 9788806253660
  • Teresa Vergalli. Una vita partigiana. Mondadori, 2023. ISBN 9788804766940
  • Addis Saba Martina. Partigiane. Le donne della Resistenza. Ugo Mursia Editore, 1998. ISBN 9788842537663
  • Ilenia Carrone. Le donne della Resistenza. La trasmissione della memoria nel racconto dei figli e delle figlie delle partigiane. Infinito, 2014. ISBN 9788868610265

Filmografia[modifica sorgente]

  • Documentario di Liliana Cavani sul ruolo delle donne nella Resistenza italiana[35]

Altri progetti[modifica sorgente]

Note[modifica sorgente]

  1. Irma Bandiera, su ANPI.
  2. Censimento degli archivi femminili nella provincia di Modena, su Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Emilia Romagna.
  3. 3,0 3,1 Germana Boldrini, su Storia e filosofia.
  4. Anna Maria Enriques Agnoletti, su ANPI.
  5. Diana Sabbi, su ANPI.
  6. Adalgisa Gallarani, su ANPI.
  7. Ermelinda Bersani, su ANPI.
  8. Vinka Kitarovic, su ANPI.
  9. Maria D'Ajutolo, su ANPI.
  10. Addio a Aude ‘Mimma’ Pacchioni, partigiana della Resistenza a Modena e una vita dedicata al bene comune. “Una madre della Repubblica”, in Il Fatto Quotidiano.
  11. Aude Pacchioni, su Enciclopedia delle donne.
  12. Aude Pacchioni, autentica “Madre della Repubblica”, su Comune di Modena.
  13. Modena, è morta Aude Pacchioni, la partigiana Mimma, pioniera del welfare, in La Repubblica.
  14. Morta Aude Pacchioni, simbolo della Resistenza a Modena, su ANSA.
  15. Aude Pacchioni, su ANPI.
  16. Addio alla partigiana Ibes ‘Rina’ Pioli, morta per Covid. “Per i fascisti le donne erano senza cervello, abbiamo dimostrato il contrario”, in Il Fatto Quotidiano.
  17. Prima cerimonia di consegna della Medaglia della Liberazione, su ANPI.
  18. Gina Borellini, su ANPI.
  19. Norma Barbolini, su ANPI.
  20. Gina Borellini, su ANPI.
  21. Adelia Casari, su ANPI.
  22. Ines Bedeschi, su ANPI.
  23. Maria Bartolotti, su ANPI.
  24. Natalina Vacchi, su ANPI.
  25. Mario Maragi. Storia della Società operaia di Bologna. Imola, Cooperativa Paolo Galeati, 1970. pp. 314-315; Brunella Dalla Casa. Educazione ed istruzione professionale per le donne: la Scuola d’arti e mestieri “Regina Margherita”, poi Istituto “Elisabetta Sirani”, dalle origini agli anni Cinquanta. Bologna, Grafiche Galeati, 1996. p. 29.
  26. TURTURA, Donatella, su Treccani. Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 97 (2020).
  27. Emilia Romagna. Roberta Castronuovo confermata alla guida dei metalmeccanici Cisl, su cisl.it.
  28. Impresa e sindacato: «Un patto fra le parti per salvare la ripresa», in Corriere di Bologna.
  29. “Generazione D: idee vincenti di donne imprenditrici e artigiane” - VIDEO, su Bologna Today.
  30. 30,0 30,1 30,2 30,3 30,4 30,5 Lavoro: sette storie di imprese 'rosa' di successo made in BO, su Bologna Today.
  31. La campagna degli uomini contro la violenza sulle donne (PDF), su Fondazione Del Monte.
  32. 32,0 32,1 Startup di Bologna: 10 startup da tenere d’occhio, su Startup Geeks.
  33. Censimento degli archivi femminili nella provincia di Bologna, su Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Emilia Romagna.
  34. Censimento degli archivi femminili nella provincia di Modena, su Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Emilia Romagna.
  35. Documentario di Liliana Cavani sul ruolo delle donne nella Resistenza italiana, su ANPI SMT.

Camelia (disc.) 19:53, 5 set 2023 (CEST)Rispondi


PCTO Profili di donne toscane[modifica sorgente]

Partecipazione al festival L'Eredità delle Donne, 24-26 novembre (Firenze)

Biografie[modifica sorgente]

nformatica

Bibliografia[modifica sorgente]

Altri progetti[modifica sorgente]

Note[modifica sorgente]

  1. Quali algoritmi, su InGenere.
  2. Il contributo delle donne all'intelligenza artificiale (AI). Darya Majidi, TEDxBolognaWomen, su TEDxTalks.

--Camelia (disc.) 10:59, 9 set 2023 (CEST)Rispondi