Vai al contenuto

Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Emilia-Romagna/Città metropolitana di Bologna/Bologna/Bologna - Basilica di San Domenico

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Indice del libro


Organo di destra[modifica]

  • Costruttore: Adeodato Bossi-Urbani
  • Anno: 1851
  • Restauri/modifiche:
  • Registri: 41
  • Canne: ?
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra, al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 1 di 58 note (Do1-La5)
  • Pedaliera: dritta di 20 note (Do1-Sol2)
  • Collocazione: in corpo unico, in cantoria in cornu epistolae
Colonna di sinistra - Concerto
Campanelli
Cornetto I
Cornetto II
Flauto Bassi 4'
Flauto Soprani 4'
Violoncello Bassi 4'
Clarone Bassi 4'
Fagotto Bassi 8'
Tromba Soprani 8'
Trombe Soprani 16'
Corno Inglese Soprani 16'
Voce Puerile Soprani 8' (orizzontale sotto la facciata)
Corni da caccia 16' Soprani
Traversiere Soprani 8'
Ottavino Soprani
Violone 8' Bassi
Viola 4' Bassi
Voce Umana 8' Soprani
Tromba 16' (al Pedale)
Tromboni 8' (al Pedale)
Terza Mano
Colonna di destra - Ripieno
Principale Bassi 16'
Principale Soprani 16'
Principale I Bassi
Principale I Soprani
Principale II Bassi
Principale II Soprani
Ottava Bassi
Ottava Soprani
Duodecima
Decimaquinta
Decimanona
Vigesimaseconda
Due di Ripieno
Due di Ripieno
Due di ripieno
Due di ripieno
Sesquialtera Bassi [1]
Contrabassi 16' (al Pedale)
Contrabassi di rinforzi (al Pedale 16' + 8')
Bassi al Pedale
Otto di ripieno (al Pedale)
Timballi (al Pedale)
Rinforzo al Timballone (al Pedale)

|}

Organo di sinistra[modifica]

  • Costruttore: Fratelli Rasori[2]
  • Anno: 1858
  • Restauri/modifiche: ?
  • Registri: 32
  • Canne: ?
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra, al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 1 di 66 tasti (ControDo - La5)
  • Pedaliera: a leggìo di 20 tasti (ControDo - Si1) unita al manuale
  • Collocazione: in corpo unico, in cantoria in cornu evangelii

Organo della cappella del Rosario[modifica]

  • Costruttore: Petronio Giovagnoni
  • Anno: 1759-1762, progettato da Padre G.B. Martini e suonato da W.A. Mozart in concerto nel 1770
  • Restauri/modifiche: 2003 ad opera della ditta Seri e Ungarelli
  • Registri: 10
  • Canne: 397
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra, al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 1 di 45 note con prima ottava scavezza (Do1-Do5)
  • Pedaliera: a leggio di 18 tasti (Do1-La2), con prima ottava scavezza e costantemente unita al manuale
  • Collocazione: in corpo unico, sulla cantoria in cornu epistolae
Manuale
Principale 8'
Ottava
Decima V
Decima IX
Vigesima II
Vigesima VI
Vigesima IX
Flauto in XII
Voce Umana
Pedale
Bassi 8'

Note[modifica]

  1. XXIV
  2. reimpiegando la cassa e le canne di facciata del precedente strumento, realizzato nel 1737 da Gian Giuseppe Gatti Amadori e altro materiale fonico di Nacchini e Dacci.

Bibliografia[modifica]

  • Oscar Mischiati, Gli antichi organi della Provincia e dell'Arcidiocesi di Bologna. Regesto, in L'organo. Rivista di cultura organaria e organistica, Bologna, Patron, 2008 (XL), pp. 5-365, ISSN 0474-6376 (WC · ACNP).

Altri progetti[modifica]