Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Sicilia/Città metropolitana di Palermo/Cefalù/Cefalù - Convento del Santuario di Gibilmanna

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro
  • Costruttore: Padre Francesco Lo Pinto da Castel di Lucio
  • Anno: 1862
  • Restauri/modifiche: Restauro anno 2000
  • Registri: 7
  • Canne: ?
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra
  • Tastiere: 1 di 50 tasti con prima ottava corta
  • Pedaliera: 8 tasti sempre uniti alla tastiera
  • Collocazione: organo positivo
I
Principale
Bordone
Ottava
Ottavino
Ripieno
Basso
Zampogna [1]

Note[modifica]

  1. Il registro di zampogna è composto da una canna, con ancia incapsulata, provvista di 5 fori e da quattro canne di bordone (nota fissa).

Quasi tutti i registri sono costruiti con canne palustri.

Bibliografia[modifica]

  • Sergio Ingoglia, Anna Tschinke, La voce degli angeli - organi antichi, Palermo, Regione siciliana, Assessorato dei beni culturali e dell’identità siciliana, Dipartimento dei beni culturali e dell’identità siciliana, 2015, p. 52, ISBN 978-88-6164-281-2.