Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Sicilia/Città metropolitana di Palermo/Monreale/San Martino delle Scale - Abbazia di San Martino delle Scale

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro

Basilica abbaziale[modifica]

I due strumenti sono inseriti entrambi entro la medesima cassa storica.

Organo Mascioni[modifica]

  • Costruttore: Mascioni (Opus 1164)
  • Anno: 2003[1]
  • Restauri/modifiche: no
  • Registri: 51
  • Canne: circa 4000
  • Trasmissione: mista (meccanica per manuali e pedale, elettrica per i registri)
  • Consolle: a finestra, al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 3 di 61 note (Do1-Do6)
  • Pedaliera: concavo-radiale di 32 note (Do1-Sol3)
  • Collocazione: in corpo unico, sulla cantoria a ridosso della parete di fondo dell'abside
I - Grand'Organo
Principale 16'
Principale I 8'
Principale II 8'
Flauto di legno 8'
Ottava 4'
Flauto armonico 4'
XII 2.2/3'
XV 2'
XVII 1.3/5'
XIX 1 1/3'
XXII 1'
Ripieno grave 2 file
Ripieno acuto 4 file
Cornetto 3-4 file
Voce umana 8'
Tromba 16'
Tromba 8'
II - Positivo aperto
Principale 8'
Flauto 8'
Ottava 4'
Flauto in ottava 4'
XV 2'
Flauto ottavino 2'
XIX 1.1/3'
Ripieno 3 file
Cornetto 3 file
Regale 16'
Cromorno 8'
III - Espressivo
Principale 8'
Bordone 8'
Viola da gamba 8'
Ottava 4'
Flauto camino 4'
Flauto in quinta 2.2/3'
XV 2'
Ripieno 4 file
Flauto in terza 1.3/5'
Voce celeste 8'
Controfagotto 16'
Tromba armonica 8'
Oboe 8'
Tremolo
Pedale
Contrabasso I 16'
Contrabasso II 16'
Quinta 10.2/3'
Basso 8'
Flauto 8'
Ottava 4'
Ripieno 4 file
Trombone 16'
Tromba 8'
Clarone 4'

Organo La Grassa[modifica]

  • Costruttore: Francesco La Grassa[2]
  • Anno: 1852
  • Restauri/modifiche: Laudani e Giudici (1918, restauro), Mascioni (2003, restauro conservativo)
  • Registri: 7
  • Canne:
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra, in corrispondenza del corpo d'organo
  • Tastiere: 1 di 51 note con prima ottava cromatica estesa (Do1-Re5)
  • Pedaliera: siciliana di 12 note (Do1-Si1)
  • Collocazione: collocato sul lato sinistro del basamento della cassa
  • Accessori: Zampogna a pomello
Manuale
Flauto 8'[3]
Ottavino 2'[4]
Flauto in ottava 4'[4]
Ottava 4'
Flauto misto 2 file[5]
Principale 8'[4]
Ripieno 4-8 file[6]

Note[modifica]

  1. inaugurato da Francesco Finotti il 19 luglio 2003.
  2. con materiale fonico di un precedente strumento, realizzato da Raffaele La Valle nel 1594.
  3. in Do1-Si1 sempre inserito.
  4. 4,0 4,1 4,2 dal Do2.
  5. 2.2/3'+1.3/5'; da Do3.
  6. Do1-Si1: 4 file; da Do2: 8 file.

Altri progetti[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]