Vai al contenuto

Giochi con carta e penna/Hex

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.

Hex è un gioco di connessione inventato indipendentemente da Piet Hein e John Nash.

I due giocatori, di solito rosso e blu, devono porre le pedine a turno sulla scacchiera e cercare di connettere due lati opposti.

Ogni pedina una volta messa sulla scacchiera non viene più spostata, per cui il gioco si presta ad essere giocato su un foglio di carta prestampato.

Per informazioni più dettagliate sul gioco, vedi Hex su Wikipedia.

La scacchiera normale prevede che le pedine vengano poste all' interno degli esagoni, la scacchiera duale segna un punto al centro di ogni esagono e le pedine vengono poste sui punti. In questo modo è facile disegnare una scacchiera sul foglio. Per verificare le connessioni si possono anche tracciare delle linee che uniscano i punti.

La scacchiera minima che permette di giocare delle partite interessanti è 11 x 11. Con la 14 x 14 il gioco diventa veramente complesso.

Per mettere i punti in posizione corretta basta seguire lo schema riportato sopra distanziando i punti di due quadretti in verticale e di un quadretto in orizzontale.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Y[modifica | modifica sorgente]

Da stampare