Roccia/Soccorso/Colpo di sole

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Per colpo di sole intendiamo una lunga esposizione della testa scoperta al sole. Mentre per colpo di calore vogliamo intendere un innalzamento eccessivo della temperatura corporea sommato alla traspirazione insufficiente. In questo modulo verranno accoppiati e unificati, perché hanno sia i sintomi, che le terapie molto simili.

Sintomi[modifica]

  • La pelle inizia ad arrossarsi per l'effetto del sole che la brucia.
  • Chi viene colpito da queste patologia presenta il respiro accelerato. Soprattutto in montagna, ad alte quote, l'ossigeno scarseggia, quindi i movimenti diventano difficoltosi. Se si è stati ad esposizione diretta col sole per un lungo periodo, non bisogna sottovalutare il respiro accelerato, ma considerare l'opzione di una troppa esposizione ai raggi solari. Infatti molte volte aumenta anche il battito cardiaco; questi sintomi potrebbero essere facilmente scambiati come affaticamento.
  • Mal di testa, fino ad arrivare alla nausea o allo svenimento.

Terapia[modifica]

  • Apprestarsi a rifugiarsi in un luogo fresco, ombreggiato e ben ventilato.
  • Sdraiarsi con la schiena a terra. Se il ferito non dovesse essere cosciente va sdraiato facendogli assumere la posizione di sicurezza.
  • Cercare di far traspirare la pelle sbottonandogli i vesti, o dove possibile senza smuovere il ferito, toglierglieli.
  • Cercare qualcosa di freddo da applicare su braccia, gambe, collo e testa.
  • Se il ferito non ha perso conoscenza, fargli bere integratori salini e possibilmente freschi.

Prevenzione[modifica]

  • Evitare di stare vicino a ghiacciai o ghiaioni nelle ore più calde della giornata. Il ghiaccio riflette molto i raggi solari e i ghiaioni tendono a riscaldarsi molto, parte di questo calore può andare a scaldare eccessivamente l'alpinista.
  • Ogni qualvolta si presenti l'occasione bevete, anche se non avete ancora sete perché non si può mai sapere quando potrà ricapitare l'occasione di bere. Se trovate una fonte di acqua fresca riempite sempre le borracce.
  • Indossate indumenti idonei, che vi proteggono dai raggi solari, ma allo stesso tempo permettono alla pelle una buona traspirazione.