Utente:Francescost/Sandbox

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Paesi e loro abitanti[modifica]

Il nome di un luogo geografico e quello dei suoi abitanti sono ovviamente correlati. Si possono avere due categorie per le denominazioni, a seconda del modo con cui si ricava il nome di un luogo e quello dei rispettivi abitanti, e sono i seguenti.

1. gli abitanti prendono il nome dal luogo che abitano

La radice indica il luogo, e ad essa viene applicato un suffisso per ottenere il nome degli abitanti. Il suffisso è -ano.

Paese (in italiano) Paese Abitante
Brasile Brazilo brazilano
Marocco Maroko marokano
Australia Aŭstralio aŭstraliano
Egitto Egiptio egiptiano
2. il luogo prende il nome dagli abitanti

La radice indica l'abitante, e ad essa viene applicato un suffisso per ottenere il nome del luogo. I suffissi usati sin dalla creazione dell'esperanto sono: -ujo e (più raramente) -lando.

Più recentemente è entrato in uso un altro suffisso equivalente ad "-uj-", cioè "-i-", per cui sia Italio che Italujo sono sinonimi. Ciò tuttavia ha anche introdotto un pò di confusione, come vedremo a breve. Alcuni esempi:

Paese (in italiano) Abitante Paese
Italia italo Italujo, Italio
Francia franco Francujo, Francio
Cina ĉino Ĉinujo, Ĉinio
Germania germano Germanujo, Germanio
Giappone japano Japanujo, Japanio
Svizzera sviso Svislando

La confusione creatasi a causa del suffisso -i- riguarda quei Paesi la cui radice finisce per -i, come Haitio (Haiti). Infatti, davanti ad un nome del genere, si potrebbe pensare che la -i- sia il suffisso che indica il Paese e che quindi un abitante si chiami haito o addirittura haitano; invece no, la -i- è parte della radice (non è stata introdotta come suffisso) e come tale non può essere eliminata nelle parole composte, infatti un abitante di Haiti si chiama haitiano.

Le stesse regole non valgono solo per i Paesi, ma anche per altri luoghi geografici e le città. Ad esempio, Europa si traduce Eŭropo, europeo si traduce eŭropano; da Kalabrio (Calabria) deriva kalabriano, e così via.

Nota: Esperantujo = la comunità esperantista.

Aggettivi che indicano la provenienza geografica[modifica]

Gli aggettivi che indicano la nazionalità o provenienza geografica di qualcosa sono ricavati dai nomi degli abitanti o dai nomi della località geografica in questione, a seconda di quale dei due sia il derivato e quale il primitivo (vedi la tabella delle nazionalità scritta in precedenza). Basta sostituire la desinenza “-o” con la “-a” al nome primitivo. Ad esempio: da "Eŭropo" (nome primitivo) deriva "Eŭropano" (derivato con l'aggiunta di “-an”), quindi l'aggettivo “europeo/a” sarà "eŭropa".