Utente:Giaccai/sandbox/scheda uno

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Fabrizio Nucci, L’Archivio Paolo Cresci e le sue mille storie di emigranti, in «Microstoria, 2002, pp. 22-23..

L’articolo presenta l’Archivio Paolo Cresci, che ha sede in Palazzo Ducale a Lucca e raccoglie fotografie, riviste e documenti sulla storia dell’emigrazione toscana. La raccolta eterogenea del fotografo scandiccese, interamente catalogata e digitalizzata, costituisce un database che permette di risalire al materiale relativo ad ogni singola località toscana ed offre uno spaccato del fenomeno emigrazione, che segnò profondamente l’Italia dall’ultimo ventennio dell’Ottocento alla Seconda Guerra Mondiale; i documenti conservati coprono tutto il territorio regionale, con una prevalenza della Lucchesia, dove l’ampiezza del fenomeno migratorio fu maggiore, ma con importanti riferimenti anche alle province di Firenze, Prato e Pistoia.

È redatta una scheda con una breve bibliografia di Paolo Cresci, nato a Scandicci, fotografo professionista presso l’Università di Firenze, ed è recensita la prima pubblicazione scientifica del suddetto archivio, un volume di immagini riferite agli emigranti della Valle del Serchio ed organizzate per sezioni.

Bibliteca: BNCF, RIV B0 06470