Wikibooks:Pagine da cancellare/Matematica e dubbio (libro)

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Matematica e dubbio (conclusa)[modifica]

Solo riflessioni personali, Wb dovrebbe essere una fonte terziaria The doc post... 15:53, 10 Dic 2005 (UTC) Le pagine sono tutte quele che contengono nel titolo matematica e dubbio e Certezze e dubbi che fa parte del libro.

Votazione conclusa: quorum raggiunto, 1 voto a favore 1 contrario, pagina mantenuta

  • -1 Potrebbero essere riflessioni interessanti, se non altro in un ottica didattica per Wikiscuola. Propongo di mantenerli. --daniele 21:32, 11 Dic 2005 (UTC)
Appunto, sono riflessioni personali, non hanno molto di didattico, non possono stare su Wb, vedi Wikibooks:Cosa_mettere_su_Wikibooks The doc post... 18:39, 18 Dic 2005 (UTC)
  • +1 Sono andata a vedere quello che c'è scritto su "Cosa mettere su wikibooks" e ho visto che in effetti "Matematica e dubbio", per come si presenta adesso, non è al posto giusto. Quindi sono anche io favorevole ad eliminarla tutta, a meno che non diventi quello che voleva essere inizialmente: un libro di testo "amichevole" per la didattica della matematica, cui chiunque possa dare un contributo dettato dalla sua esperienza (insegnare non è una scienza esatta: necessita di un'analisi delle esperienze proprie o altrui). Se ritenete che in questo formato la sua presenza sarebbe giustificata (anche a me piacerebbe di più) posso facilmente modificare le varie pagine in modo da rendere più evidente l'idea del fatto che si attendono ulteriori contributi sull'argomento. Ci sarebbe anche da togliere l'icona di completo che non ho messo io e non so come si possa cambiare. Altrimenti poco importa che sparisca: fino ad oggi non ho contato che tre lettori. Fracqua 14:02, 22 Dic 2005 (UTC)
sono d'accordo con te, ma il titolo dovrebbe essere diverso, tipo insegnare matematica o altro e il testo non troppo amichevole :-) The doc post...
cosa significa che sei daccordo? E perché ce l'hai con la comunicazione amichevole? Sono daccordo: la matematica funziona con la testa; ma che male c'è a far partecipare un po' anche la pancia? Non ti è mai capitato di sorridere sentendo un brividino che correva lungo la schiena quando ti è riuscito un bel ragionamento? Certo, ne va della sintesi.... Comunque parlare in modo asettico e distaccato non è il mio forte e non mi piace tanto. Fracqua 08:42, 2 Gen 2006 (UTC)