Aeromodellismo/Principi di aerodinamica per aeromodelli

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Aeromodellismo
Aileron pitch.gif
modifica

L'aerodinamica è la branca della fluidodinamica che si occupa di studiare l'interazione di una corrente fluida con un corpo immerso in essa. Quando un corpo si muove in una corrente fluida, l'interazione corpo-fluido genera una forza che viene, appunto, detta "forza aerodinamica".

Forze aerodinamiche in equilibrio.jpg

La forza aerodinamica può essere scomposta in due componenti, una diretta lungo la direzione del moto e che si oppone ad esso, detta "resistenza" (D); la seconda perpendicolare alla direzione del moto e detta "portanza" (L). Quando un corpo si muove in aria, queste non sono le uniche forze agenti su di esso; ad esse si accompagnano la spinta dei motori (T) e la forza peso dovuta al peso stesso dell'aereo (W). Quando il corpo si muove di moto rettilineo uniforme, tutte queste forze si equilibrano, in particolare possiamo scrivere le equazioni di equilibrio

T=D
L=W

Scendiamo ora nel caso specifico dell'ala; quando questa si muove in aria, a causa della sua forma sposta verso il basso una certa quantità di aria, ne provoca un cambiamento di quantità di moto; per il principio di conservazione della quantità di moto, la massa d'aria spostata dall'ala provoca la stessa variazione di quantità di moto sull'ala stessa, che, quindi, subisce una forza netta verso l'alto, generando così la portanza. Da un punto di vista ingegneristico, solitamente, si esprimono portanza e resistenza con le seguenti formule