Bavaria (Nervesa della Battaglia)/Monumenti e luoghi di interesse

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Architetture religiose[modifica]

Chiesa parrocchiale[modifica]

La parrocchiale di Sant'Urbano ha origini molto antiche, essendo in passato dipendenza della pieve di Cusignana (come Nervesa stessa). Sino al 1593 vi si conservava una pala d'altare del Ludovico Fiumicelli che raffigurava i santi Sant'Urbano e San Vincenzo. Gli altari laterali erano intitolati l'uno a questi ultimi e l'altro a san Gottardo; successivamente, il primo venne dedicato alla Resurrezione prima e al Rosario poi, mentre il secondo a san Valentino. L'altare maggiore, in marmo, proviene dalla certosa del Montello, demolita dopo le soppressioni napoleoniche. Attorno al 1820 l'edificio fu ampliato e affiancato da un campanile, andato distrutto durante la prima guerra mondiale. Durante l'anno 1939 fu completato il nuovo pavimento della chiesa. Nel 2008 è stata ristrutturata la facciata.

Altri luoghi Sacri[modifica]

  • Chiesa della Madonna di Fatima e San Valentino: chiesa-monumento edificata nel 1925 e intitolata alla Madonna di Fatima e a San Valentino, compatrono del paese.
La grotta di san Girolamo
  • Grotta di San Girolamo: si tratta di una piccola cappella eretta da Zaccaria de' Zaccaria tra il 1813 e il 1819, poco dopo la demolizione della certosa. Fu costruita con materiali provenienti da un luogo di eremitaggio di origine Trecentesca sito nella valle delle Tre Fonti sul Montello e dal quale la certosa stessa avrebbe avuto origine. Gravemente danneggiata durante la Grande Guerra, venne ricostruita e, dopo un lungo periodo di abbandono, è stata restaurata tra il 1996 e il 1999 dagli alpini di Nervesa .

Architetture civili[modifica]

Palazzo Sfoglio Antonini Vagliano[modifica]

Tipica struttura di villa veneta, Palazzo Sfoglio Antonini Vagliano risale alla fine del XVII secolo; danneggiata durante la prima guerra mondiale, la villa beneficiò di ristrutturazioni e, attualmente, è in buono stato di conservazione.

L'edificio consta di un corpo centrale a due piani più ammezzato e di una barchessa, in posizione laterale.

Internamente, il salone centrale conserva affreschi tardo settecenteschi di Giovan Battista Canal.

Il Monumento ai caduti[modifica]

Monumento Mario Fiore[modifica]

Aree naturali[modifica]

Grotte di Bavaria[modifica]

Il territorio di Bavaria, secondo la conformazione del Montello, è caratterizzato da numerose grotte. Di seguito un elenco delle principali:

Nome grotta Località Quota Lungezza Dislivello + -
Bo' dei Pavei Presa 4 150 1826 -45
Bus de le Fratte Presa 3 132 1126 -25
Grotta dei Coda Presa 2 150 77 -9
Primo Bus de la Volpe La Certosa Presa 4 170 60 -14
Bus de le Cornolere Presa 2 150 35 -13
Grotta dell' Agneo La Certosa Presa 4 170 30 -6
Grotta della Val del Pettine (Busa de le Bombe) Presa 2 157 25 2
Fratte II° Presa 3 145 23 -2
Fontana Chiara Bassa Presa 3 180 23 -4
Pozzo del Roso Bus Presa 3 193 19 -9
Grotta del Nord La Certosa Presa 4 175 18 0
Spaccatura della Certosa Tra Presa 3 e 4 (I Frati) 200 17 -5
Grotta del Sasso La Certosa Presa 4 167 14 0
Grotta dei Faldon Presa 2 173 14 -5
Grotta di San Girolamo La Certosa Presa 4 175 10 -1
Pozzo Sud - Est di Val Casera Presa 4 168 9 +1 -5
La Seconda Fonte La Certosa Presa 4 184 8 0
Covolo delle Fonti La Certosa Presa 4 175 8 0
Antro di Casa De Faveri Presas 4 Costron 128 8 -2
Inghiottitoio delle Bombe Presa 2 160 8 -8
La Prima Fonte La Certosa Presa 4 175 5 1