Catechismo minore di Westminster/catminwest001

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Indice - D/R seguente


1. D. Qual è lo scopo [il fine] principale della vita umana?

R. Lo scopo principale della vita umana è dare gloria a Dio e fruire di Lui per l'eternità.

Testo originale[modifica]

Inglese Latino
I. 1. What is the chief end of man? Man's chief end is to glorify God, and to enjoy him forever. I. Quæstio. Quis hominis finis est præcipuus? Præcipuus hominis finis est, Deum glorificare, eodemque frui.

Riferimenti biblici[modifica]

  • "Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualche altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio" (1 Corinzi 10:31)
  • "Perché da lui, per mezzo di lui e per lui sono tutte le cose. A lui sia la gloria in eterno. Amen" (Romani 11:36);
  • "Tu sei degno, o Signore e Dio nostro, di ricevere la gloria, l'onore e la potenza: perché tu hai creato tutte le cose, e per tua volontà furono create ed esistono" (Apocalisse 4:11)
  • "Chi ho io in cielo fuori di te? E sulla terra non desidero che te. La mia carne e il mio cuore possono venir meno, ma Dio è la rocca del mio cuore e la mia parte di eredità, in eterno. Poiché, ecco, quelli che s'allontanano da te periranno; tu distruggi chiunque ti tradisce e ti abbandona. Ma quanto a me, il mio bene è stare unito a Dio; io ho fatto del Signore, di Dio, il mio rifugio, per raccontare, o Dio, tutte le opere tue" (Salmi 73:25-­27].

Commento[modifica]

L'esistenza dell'essere umano come creatura è direttamente dipendente da Dio, suo Creatore, ed è soltanto in Lui che noi possiamo trovare la piena realizzazione di noi stessi e la nostra felicità più autentica (la nostra "fruizione" di Lui). La nostra vita può così trovare significato affidandoci totalmente a Dio, obbedendo a Lui e servendo la sua volontà, esaltando la Sua gloria. "Fruire" significa portare frutto. Lo scopo di un albero da frutta è quello di portare frutto. Un albero da frutto che non porta frutto non ha "fruizione", è vissuto senza attingere il fine per cui era esistito. Se paragoniamo la vita umana a quella di un albero, possiamo dire che il frutto che era destinato a portare era quello di glorificare e godere Dio. Il cristiano non può portare frutto in questo mondo se non in modo imperfetto e parziale. In Cielo, però, il cristiano raggiungerà il fine per il quale era stato creato: porterà il vero frutto di perfetta glorificazione e godimento di Dio. Questo fine è chiamato "fruizione di Dio" perché solo in perfetta comunione con Dio questo frutto può essere prodotto in una vita umana.