Come fare la raccolta differenziata/Colori dei cassonetti

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Fino a tempi recenti non è esistita una standardizzazione del colore per la raccolta differenziata, mentre nel 2013 è stata emessa la norma UNI 840-1:2013 che affronta il tema della codifica dei colori nei rifiuti. La norma specifica le dimensioni e i requisiti di progettazione dei contenitori per rifiuti e riciclo, con capacità fino a 400 l. Lo schema è questo:

Colore Materiale
Verde Vetro (o multimateriale con prevalenza vetro)
Giallo Plastica (o multimateriale con prevalenza plastica)
Marrone Rifiuti organici (parte umida)
Turchese Metalli (alluminio e acciaio)
Blu Carta e cartone (o multimateriale con prevalenza carta)
Grigio Secco indifferenziato

Nella pratica, solo alcuni comuni seguono questa norma e ogni comune adotta una propria convenzione, per cui per conoscere a quale colore corrisponde ciascun tipo di rifiuto bisogna conoscere le convenzioni del proprio comune.