Comunicazione formativa/Cosa prevede la formazione

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Cosa prevede la formazione[modifica]

La formazione prevede la trasmissione, o più correttamente il trasferimento di competenze e abilità da un soggetto che insegna (il docente) ad uno che apprende (il discente). Il trasferimento di competenze ovvero del sapere, deve essere sempre correlato ad un trasferimento di abilità cioè di capacità di fare, fase molto utile questa per la fissazione dei concetti.

Parimenti, la trasmissione di abilità da parte di istruttori professionali deve essere sempre supportata da conoscenze teoriche che possano spiegare i fenomeni.

Possiamo quindi affermare che:

competenze e conoscenze devono essere trasferite in maniera complementare e interattiva dal docente al discente.

Possibili vizi della formazione[modifica]

  1. vizio intellettualistico
    e’ l’errore che commette colui che predilige una formazione che si basa esclusivamente sul trasferimento di conoscenze in maniera prettamente accademica, quindi si forniscono nozioni agli allievi senza fornire loro prove di verifica che favorirebbero certamente il processo di apprendimento.
  2. vizio empirico
    questo errore viene commesso quando nell’atto formativo si predilige procedere in base alle esperienze pratiche accumulate con gli anni di attività senza supportare queste con conoscenze teoriche che permettano riscontri e bilanci critici dell’esperienza, che non risulta quindi valutabile.