Discussione:Agape: la nozione di "amore" nel cristianesimo

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Appunti di lavoro[modifica]

  • Lettera di Barnaba 19
  • Clemente, Lettera ai Corinzi 49-55
  • Ignazio di Antiochia, Lettera agli Efesini, NB 3 ai Romani VII già inserita
  • Policarpo di Smirne, Lettera ai Filippesi 2,2
  • inserire anche il Dionigi Areopagita il De Divinis... IV, 12 etc.
  • Agostino:
    • De Civ.: XIV,7; XIV, 28; XIX,14; XI, 28
    • De Doct. Christ.: III, 10
  • Lasciare ai posteri indicazioni su Bernardo di Chiaravalle e Riccardo di San Vittore.
  • Poi Nygren. --Xinstalker (心眼) (disc.) 12:15, 24 ott 2014 (CEST)

Comunità ebraica in Egitto[modifica]

Caro Xinstalker vista la tua forzata assenza da it-wiki sono venuto a trovarti nella tua tana, ma anziché smancerie ti porto un contributo critico. Ho letto questo tuo approfonditissimo saggio. Data la mia ignoranza mi sento di obiettare solo sull'affermazione che la comunità ebraica in Egitto sia nata nel 312. Un'importante comunità c'era probabilmente già da molti secoli. La fazione anti-babilonese scappò in Egitto prima della distruzione di Gerusalemme, portandosi dietro (prigioniero?) anche il profeta Geremia. Gli ebrei poi sono sempre stati mercanti prima, durante e dopo l'esilio babilonese. Non mi sorprenderei se ce ne fossero stati in Egitto anche ai tempi di Salomone, che aveva sposato una figlia del faraone. Cordialmente Pinea (disc.) 21:38, 22 mar 2018 (CET)

Grazie per la visita! Come sai io mi muovo solo con le fonti accademiche che hanno una solida revisione paritaria recente. A tal proposito lo stabilirsi di Ebrei nella città di Alessandria non è precisamente databile al 312 a.C. ma successivamente a partire da quella data; meglio... dall'evento datato in quell'anno. Così, e ad esempio,:
« Jews settled in Alexandria at the beginning of the third century b.c.e. (according to Josephus, already in the time of Alexander the Great). At first they dwelt in the eastern sector of the city, near the sea; but during the Roman era, two of its five quarters (particularly the fourth (“Delta”) quarter) were inhabited by Jews, and synagogues existed in every part of the city. The Jews of Alexandria engaged in various crafts and in commerce. They included some who were extremely wealthy (moneylenders, merchants, *alabarchs), but the majority were artisans. From the legal aspect, the Jews formed an autonomous community at whose head stood at first its respected leaders, afterward – the ethnarchs, and from the days of Augustus, a council of 71 elders. According to Strabo, the ethnarch was responsible for the general conduct of Jewish affairs in the city, particularly in legal matters and the drawing up of documents. Among the communal institutions worthy of mention were the bet din and the “archion” (i.e., the office for drawing up documents). The central synagogue, famous for its size and splendor, may have been the “double colonnade” (diopelostion) of Alexandria mentioned in the Talmud (Suk. 51b; Tosef. 4:6), though some think it was merely a large meeting place for artisans. »
(Avigdor (Victor) Tcherikover, Alexandria, in "Encyclopaedia Judaica", vol.1 p.632. Leiden, Brill, 2007)
« The needs of the Hellenistic Jews, whether of Alexandria in particular or of the Greek-speaking Diaspora in general, led to the translation of the Bible into Greek. Beginning with the Torah about the middle of the third century B.C.E. the process took many centuries to complete. »
(Nahum M. Sarna / S. David Sperling, Bible, in "Encyclopaedia Judaica",vol.3, p.579, Leiden, Brill, 2007)

Sulla deportazione imposta da Tolomeo trovi alcune indicazioni con fonti prime ben indicata in Paolo Sacchi Storia del Secondo Tempio, p.137 Torino, SEI, 2006, p.137, mentre sulle ragioni della traduzione in lingua greca della Bibbia le trovi in Ebraismo a cura di Giovanni Filoramo, p.88, Bari, Laterza 1999. È possibile che vi siano state delle piccole comunità di Ebrei anche prima, ma lo stabilirsi di una vera e propria comunità di Ebrei nella città di Alessandria non è databile, stante le fonti seconde accademiche, a prima del III secolo a.C.---Xinstalker (心眼) (disc.) 07:24, 23 mar 2018 (CET) Un caro saluto! ---Xinstalker (心眼) (disc.) 07:24, 23 mar 2018 (CET)