Diventare un bravo studente/Motivazione

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

La motivazione è il primo passo[modifica]

Si dice che per tirare fuori tutto il potenziale da un individuo, bisogna prima scoprire qual è la sua motivazione. La motivazione spinge gli individui ad agire. Perché fai questo anziché quest'altro? Cosa ti porta a fare una scelta piuttosto che un'altra? Le risposte a queste domande variano da individuo a individuo, e rivelano la motivazione che ha ciascuno per affrontare ciascuna situazione.

E questo cosa ha a che fare con l'essere un bravo studente? Semplice. Devi guardare dentro di te per scoprire la tua ragione per essere uno studente migliore. È una risposta che devi trovare da te, una decisione individuale che dev'essere presa. Una volta che avrai trovato la tua motivazione, sarà il momento di fare il passo successivo.

A questo punto mi rendo conto che questo capitolo dovrebbe essere completato! Questo libro che dovrebbe essere tradotto dall' inglese, ma, siccome io non sono un traduttore, ne scriverò un pezzettino io stesso! Scusate la mia sfacciataggine!


La motivazione per fare qualunque attivitá viene sempre da dentro, e mai da fuori. È praticamente impossibile pensare di produrre interesse per qualcosa che non interessa... bisogna scoprire ciò che interessa!

Tuttavia è risaputo che alcune persone riescono a lavorare nel modo più efficiente possibile soltanto se sono sotto pressione! La pressione potrebbe essere data, nel caso di uno studente, dalla necessità desiderata di prendere un buon voto, che a sua volta porterebbe probabilmente sfociare in una bella mancia addizionale da parte di genitori, nonni o zii! La pressione potrebbe però non bastare, ed allora possiamo creare ancora più emozione, che sono ciò che ci fa muovere, semplicemente dandoci dei tempi! Ad esempio: "devo imparare tot pagine entro le 18:30!" Con il dovuto controllo e l'esecuzione minuziosa del "Timing Plan" si crea una pressione psicologica che fa aumentare l' adrenalina eccitando l'attenzione e la concentrazione! Questa è una tecnica molto molto potente se eseguita correttamente. Essa mi fu insegnata dal mio amato Maestro di Yoga Choa Kok Sui che menziono per il grande rispetto e la gratitudine per i suoi insegnamenti che hanno cambiato la mia vita.

Esistono altre possibilitá di motivazione! La scuola in genere è piuttosto astratta e pare non rapportarsi o avere nulla a che vedere con la vita di ogni giorno! Come potrebbe interessare uno studente? Come motivarlo? Impossibile! Se davvero ti interessa capire perché vai a scuola dovresti tentare di pensare al tuo futuro. Ogni studente dovrebbe chiedersi che tipo di vita desidera condurre nel futuro! Per iniziare fermati un attimo... Guardati un po' intorno! Osserva le persone che vivono intorno a te... Amici parenti, vicini, conoscenti o altre persone del tuo paese, quartiere o cittá! Guarda il loro stile di vita, il loro posto in societá. Ti verranno in mente persone che vengono rispettate e quelle che non vengono considerate per nulla... Incontrerai persone che fanno una bella vita e gente che vive anonimamente. Prendi un foglio, fa due colonne e scrivi a sinista il nome delle persone "arrivate" ed a destra il nome di quelle che fanno fatica a permettersi qualche piccolo sfizio. Qual è il minimo comun denominatore di ogni gruppo? fermati ad osservare i nomi! Guarda bene! Lo hai scoperto? C'é chi ha "i soldi" e chi invece deve tirar su la famiglia con 1200€ al mese... Hai notato? In genere le persone più in vista e che fanno la cosiddetta "bella vita" sono benestanti o hanno posizioni particolari nella societá. Normalmente per avere soldi bisogna avere un buon lavoro, e per avere un buon lavoro bisogna avere una buona educazione che proviene dalla qualitá dell' apprendimento a scuola ed all' universitá! NON CI SONO SCAPPATOIE!!! Lo so che ci sono anche persone che non hanno studiato ma sono riuscite a creare un piccolo impero economico... purtroppo questo è il passato... prima che subentrasse la concorrenza dei paesi dove si producono merci e servizi a basso costo tipo Cina e India! Al giorno d' oggi naturalmente puoi fondare la tua azienda ma, ormai, se vuoi gestirla con successo devi aver studiato economia e commercio oppure assumere uno specialista del settore... Uno specialista costa! Costo che ti potrai permettere solamente quando la tua azienda sarà ben avviata... il gatto che si morde la coda! Se proprio non sai cosa studiare, studia economia e commercio! Al limite servirá a te stesso! Vorrei citare Robert Kyiosaki che in un suo libro poneva la seguente questione: perché sforzarsi per arrivare ad una posizione di rilievo in un'azienda quando potresti possedere l' azienda stessa? Tuttavia questa non è l' aspirazione di tutti, pertanto... In ogni caso, una buona educazione è essenziale per avere una vita soddisfacente!

Un altro punto molto molto imporante è il modo di scegliere prima la scuola ed in seguito la facoltá da frequentare! Qualsiasi scuola tu scelga va bene... deve essere semplicemente la scuola giusta per te! Cosa ti piace fare? Ti piacciono i conti? Va alla ragioneria! L' arte? Il liceo artistico! Sei molto pratico? Va ad una scuola tecnica! Certo che se desideri continuare gli studi, il liceo classico non ha rivali! Comunque: non importa quello che fai! L' importante é: falla bene! Impara l' arte e mettila da parte! Come dicevano i nostri vecchi. Ti servirá se la vita ti porterá ad aprire una tua ditta! In ogni modo quello che ti serve in realtá è un diploma. Il diploma che ti permetterá di andare all' universitá ed accedere poi a quel mondo delle (poche) persone sulla sinistra della tua lista! Vedrai che lo studio e l' universitá sono importantissimi! Come dici? conosci laureati che non trovano un lavoro o che fanno i tassisti? ma che strano!, no? Ma... hai chiesto loro in cosa si sono laureati? Magari biologia? O scienze delle comunicazioni? o Scienza delle merendine? O a qualche altra facoltá inutile, con pochissimi o addirittura senza sbocchi professionali? Se non è chiaro che vi è una certa richiesta di laureati di quella facoltá... è inutile sperare di trovare lavoro a fine corso e pertanto: è chiaro che un biologo (lavoro bellissimo) che non è disposto ad andare a vivere per 8 mesi isolato al Polo Sud, non potrá far altro che iniziare a fare concorsi come docente di scuole medie unendosi infine a quell' esercito di disoccupati che non troveranno mai lavoro! Alla fine fará il tassista... lavoro che avrebbe fatto meglio a fare subito iniziando cosí a guadagnare con un anticipo di 3 o 5 anni che in succo sono circa 100 000€ mance incluse! Scegliere la facoltá da frequentare, come vedi, è importantissimo! La cosa migliore da fare (anzi l' unica intelligente) sarebbe la seguente: le universitá per quotarsi (e ricevere fondi) dovrebbero produrre un resoconto di come sono occupati i propri studenti dopo 1 anno, 3 anni e 5 anni dalla laurea! Questa dovrebbe essere la vera scommessa della Gelmini, oltre ad obbligare le universitá a lavorare gomito a gomito con le aziende!!! :-) Per il momento, purtroppo, ogni studente si deve arrangiare a fare le proprie ricerche! Ma soprattutto deve diventare responsabile della propria vita per poterlo fare! Ancora non sei motivato? Certo... mi scuso! Ho alquanto divagato... allora ti riassumo il tutto in un paio di righe! Lavorando in ufficio o fabbrica guadagni: 1200€ al mese x 12 mesi x 40 anni = 576 000€ in una vita di lavoro. Con un lavoro di responabilitá mediamente retribuito: 3200€ al mese x 12 mesi x 40 anni = 1 536 000€ nella stessa vita di lavoro. Pertanto: se devo lavorare per i prossimi 40 anni e per 40 ore a settimana, è meglio guadagnare un milione di Euro in più o in meno?

Ecco! spero che ora sia tutto chiaro anche per chi non ha confidenza con i numeri e la scelta sulla decisione se diventare un bravo studente o rimanere un lavativo non dovrebbe più essere cosí difficile.

Ti consiglio di leggere un paio di volte queste righe, poiché se riuscirai ad interiorizzarle profondamente, non potrai non avere molto successo nella vita! Te lo auguro con tutto il cuore!!!

Come motivarsi[modifica]

Alcuni modi che conosco per motivare quello che si ha intenzione di fare:

  • Motivarsi dall'essere motivato
Motivare se stessi a essere motivato, ti darà una motivazione. Sembra un gioco di parole, ma da qualche parte bisogna pur cominciare.
  • Concentrazione
Trovare la concentrazione. La concentrazione gioca un ruolo importante nella motivazione. Ciò verrà discusso nel prossimo capitolo.
  • Fare qualcosa di buono
Fare qualcosa di buono per te stesso o per gli altri, fornisce spesso una motivazione.
  • Avere un obiettivo
La parte più importante della motivazione è l'obiettivo. Bisogna avere un obiettivo.
  • Rilassarsi
Rilassarsi sembra l'opposto di quello di cui avresti bisogno per essere motivato, ma non è così. Essere rilassato rende più facile trovare una motivazione senza stressarsi.
  • Essere curiosi
Alcune persone hanno una naturale sete di conoscenza. Possono avere piacere nel leggere articoli vari su Wikipedia nel tempo libero, o nel leggere libri, o nel fare progetti. Prova a mettere queste attività in pratica, e applicale ai tuoi studi.
  • Fare quello che ti piace
Non hai bisogno di motivare te stesso per fare ciò che ti piace. Quindi, prova a studiare ciò che ti piace di più, o almeno prova a renderlo interessante per te stesso.