Il Principe/I

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Dedica (analisi)
I (an.) • II (an.) • III (an.) • IV (an.) • V (an.) • VI (an.) • VII (an.) • VIII (an.) • IX (an.) • X (an.) • XI (an.) • XII (an.) • XIII (an.) • XIV (an.) • XV (an.) • XVI (an.) • XVII (an.) • XVIII (an.) • XIX (an.) • XX (an.) • XXI (an.) • XXII (an.) • XXIII (an.) • XXIV (an.) • XXV (an.) • XXVI (an.)


(IT)
« Quante siano le specie de’ Principati, e con quali modi si acquistino.

Tutti gli Stati, tutti i dominii che hanno avuto, e hanno imperio sopra gli uomini, sono stati e sono o Repubbliche o Principati. I principati sono o ereditari, de’ quali il sangue del loro Signore ne sia stato lungo tempo Principe, o e’ sono nuovi. I nuovi o sono nuovi tutti, come fu Milano a Francesco Sforza, o sono come membri aggiunti allo stato ereditario del Principe che gli acquista, come è il Regno di Napoli al Re di Spagna. Sono questi dominii, così acquistati, o consueti a vivere sotto un Principe, o usi ad esser liberi; ed acquistansi o con le armi di altri o con le proprie, o per fortuna o per virtù.

 »
(IT)
« Quali sono i tipi di principato e in quali modi si acquisiscono.

Tutti gli stati e i governi che hanno esercitato potere sugli uomini sono sempre stati o repubbliche, o principati. I principati o sono ereditari, e allora il trono lo tiene una stessa discendenza da tempo, o sono principati nuovi. Quelli nuovi sono o nuovi del tutto, come Milano per Francesco Sforza, o sono stati acquistati da un principe e annessi al suo stato, come è stato per il regno di Napoli, passato al re di Spagna. I principati acquisiti in quest'ultimo modo o sono abituati al governo di un principe, o sono liberi, e allora si acquisiscono con armi proprie o di altri, con la fortuna o le capacità.

 »
(Fonte: → Wikisource )