Teoria dei segnali/Segnali

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Il concetto di segnale è strettamente correlato a quello di grandezza e ne corrisponde, in sostanza, ad un ampliamento. Un segnale è, infatti, la variazione di una grandezza misurata su un oggetto, un insieme di oggetti o qualsiasi altra cosa, in funzione del tempo. Per questo stesso motivo, i segnali possono essere rappresentati come funzioni del tipo "g = f(t)", dove g è una grandezza osservata su un oggetto, t è il tempo ed f è la funzione che associa ad ogni valore di t uno ed un solo valore valore di g. Salta subito all'occhio che t è la variabile indipendente, mentre g è quella dipendente. usando la definizione di funzione, è possibile fornire un'altra descrizione del concetto di segnale. esso può in fatto essere inteso come una funzione che ad ogni istante del tempo associa un valore di una grandezza.