Utente:LoStrangolatore/Calderone

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Wikibooks-logo-question.svg

Questa pagina raccoglie

  • testi incompleti o da riscrivere, che aspettano di essere ampliati tanto da poter entrare nel WB:Deposito o nel namespace principale di questo o altro progetto WMF
  • potenziali ricerche originali, nell'attesa che un utente competente confermi che sono ricerche originali (nel qual caso saranno cancellate senza pietà) oppure contenuti validi (nel qual caso saranno marchiate appositamente)
  • ecc.

Ti invito a modificare e riutilizzare questo materiale.
Questo è un esperimento di "sandbox collettiva", che puoi modificare direttamente o salvare nelle tue sandbox personali. Tutti i testi sono disponibili con licenze compatibili con la CC BY-SA. Ciascuno è salvato in una sottopagina specifica, quindi gli autori sono elencati nella cronologia di quella pagina (leggi, in particolare, gli oggetti delle modifiche).

Trovi l'elenco completo di tutte le sottopagine visitando Speciale:Prefissi/Utente:LoStrangolatore/Calderone/ e anche nel cassetto in basso. Sempre per comodità, alcune pagine (non tutte) sono transcluse di sotto.

Come aggiungere una pagina

Sposta la pagina al titolo Utente:LoStrangolatore/Calderone/Titolo.

Se questo non è possibile, per es. perché la pagina si trova su un'altra wiki, segui queste istruzioni:

  • Crea una sottopagina di Utente:LoStrangolatore/Calderone/.
  • Incolla il testo.
  • Nell'oggetto della modifica, indica la provenienza del testo che hai incollato. Salva.

Perché il testo va in una sottopagina specifica?
Se i testi fossero salvati in una stessa pagina, le cronologie si mischierebbero, e sarebbe difficile recuperare la lista degli autori dalla cronologia.

Come prelevare una pagina

Clicca sulla linguetta "modifica" della pagina che ti interessa, per capire qual è la sottopagina specializzata. Quindi sposta la pagina, così da preservare la cronologia; NON usare il copia-incolla.



Tai Chi in acqua[modifica]

Il tai chi può essere praticato, con enormi risultati e benefici, anche in acqua. L'ambiente ideale è una piscina dove sia possibile toccare per terra con i piedi (altezza massima 1 mt e 30 cm) e una temperatura dell'acqua superiore ai 30°. È comunque possibile praticare anche in mare, in acqua alta, o a temperature inferiori, modulando diversamente il lavoro.

In acqua si può praticare la stessa forma o katà che si pratica a terra. Esiste anche una forma di tai chi pensata appositamente per l'ambiente acquatico.

In acqua i benefici rispetto al lavoro a terra sono i seguenti: - il corpo si rilassa automaticamente, rendendo meno necessari i lavori di scioglimento muscolare con cui solitamente si inizia una lezione di tai chi;- - il fatto di muoversi in un ambiente "denso" e non nell'aria permette agli allievi di percepire subito la densità del movimento (spinte e calci non sono vuote, ma devono comunque spostare un volume di acqua); - il fatto di essere quasi totalmente sommersi dall'acqua permette all'allievo di non intercorrere nella paura del giudizio altrui, regalando una maggiore disponibilità e capacità di apprendimento; - i benefici di massaggio interno propri del tai chi vengono enfatizzati dal massaggio continuo dell'acqua sul corpo, stimolato dall'allievo stesso con i propri movimenti; - i lavori muscolarmente più impegnativi (sequenze di calci, pugni, lavoro a coppie) vengono "addolciti" dal fatto che in acqua il peso (e pertanto il carico sulle articolazione) risulta inferiore.