Discussione:Matematica per le superiori/Limiti

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Definire il limite come il valore che la funione assume ecc. è, secondo me, impreciso. Sarebbe meglio sostituire "assume il valore di" con "si avvicina ad un valore finito o infinito" sia per la funzione che per la variabile indipendente. Cosa ne dite?

In più per affrontare meglio il concetto di limite, io introdurrei il concetto di intorno di un punto e poi affronterei la definizione di limite finito in un punto soffermamdomi molto sul significato geometrico (graficamente, sul piano cartesiano, cosa significa che limite di una funzione per x->x0 è finito?)

Cosa ne pensate?